Carattere

Ieri a Catanzaro la cerimonia di consegna delle onorificenze ai lavoratori che si sono particolarmente distinti nel corso della loro vita professionale. Ecco di chi si tratta

I maestri del lavoro della Callipo Spa
Economia e Lavoro

Il prefetto di Catanzaro, Francesca Ferrandino, ha consegnato ieri, nella giornata della Festa dei lavoratori, le decorazioni della “Stella al merito del Lavoro” ai nuovi trenta maestri del lavoro della Calabria. Alla cerimonia, tenutasi all'auditorium “Casalinuovo” di Catanzaro, oltre agli insigniti, hanno presenziato le autorità civili, militari e religiose, i sindaci e i datori di lavoro degli insigniti nonché i responsabili degli Ispettorati territoriali del lavoro, il console regionale e i consoli provinciali dei maestri del lavoro. Tra le autorità presenti il capo dell'Ispettorato territoriale del lavoro di Reggio Calabria, Giuseppe Patania, il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano, il sindaco di Maierato Danilo Silvaggio, il Console regionale Federazione Maestri del lavoro Francesco Saverio Capria. Nove dei trenta nuovi maestri del lavoro provengono dalla provincia di Vibo Valentia, seconda provincia della Regione per numero di insigniti dopo Catanzaro. Nel dettaglio si tratta di Angelo Bulone (Nuovo Pignone International Spa), Giuseppe Cirillo (Callipo Conseve Alimentari Spa), Giuseppe Didiano (Callipo Conserve Alimentari Spa), Brunella Galati (Callipo Conserve Alimentari Spa), Alfredo Lo Bianco (Ligeam Srl), Roberto Natale (Enel e-Distribuzione Spa), Rosa Orfanò Costa (Callipo Conserve Alimentari Spa), Antonio Parrone (Tulino & Portaro Assicurazioni Generali Spa), Pasquale Sorace (Ferrovie della Calabria Srl).

Quattro dei nove maestri del lavoro vibonesi sono in forza all’azienda conserviera Giacinto Callipo Conserve Alimentari Spa giunta, nel corso degli anni, a 13 dipendenti insigniti di questo riconoscimento. «Un segno tangibile - si legge in una nota - dell’attenzione costante e dell’impegno dell’azienda calabrese a valorizzare e premiare le proprie maestranze per la laboriosità e la dedizione al lavoro, a cui riconosce il ruolo di ambasciatori della tradizione e dei valori Callipo». In rappresentanza dell’azienda hanno preso parte alla cerimonia catanzarese la signora Cinzia Ieracitano, Francesco Franco e Filippo Maria Callipo. «I lavoratori che sono nella nostra azienda da oltre 30 anni vengono chiamati affettuosamente “senatori” proprio perché custodi di un patrimonio di tradizioni, esperienze e competenze - ha commentato il presidente Pippo Callipo -. La fedeltà e l’impegno verso la nostra azienda e l’alto profilo morale devono essere non solo riconosciuti ma anche premiati. I nuovi Maestri del Lavoro contribuiranno insieme ai loro predecessori ad arricchire il nostro territorio con la loro esperienza e professionalità oltre ad essere un esempio per le nuove generazioni».

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook