Carattere

Sabato la manifestazione indetta dal Comitato per la difesa della dignità dell’agricoltura deciso a far sfilare i trattori lungo le vie cittadine e a consegnare le tessere elettorali in Prefettura

Economia e Lavoro

Non ce la fanno più gli agricoltori vibonesi. Già provati dalla crisi economica, oggi sfiancati dai cinghiali, sempre più numerosi, che distruggono il raccolto, mandando in fumo anni di fatica e sudore. Ad agosto scorso,  in segno di resa, avevano consegnato  le sementi davanti alla chiesa di Maierato. Poco o nulla in questi mesi  è stato fatto. E così i promotori del Comitato per la difesa della dignità dell’agricoltura hanno deciso di organizzare una protesta che si svolgerà sabato mattina a Vibo Valentia. Scopo della manifestazione, richiamare l’attenzione di chi, fino ad oggi, non li ha voluti ascoltare: Governo e Regione. “La pazienza è finita” recita lo slogan che annuncia la protesta di sabato. Alle 9.30 il raduno dei partecipanti davanti al Palazzetto dello sport. I trattori sfileranno quindi verso piazza Municipio. Infine raggiungeranno la Prefettura per la consegna delle tessere elettorali.

LEGGI ANCHEEmergenza cinghiali, il Wwf solidale con gli agricoltori: «Ma servono azioni differenti»

Emergenza cinghiali nel Vibonese, la protesta degli agricoltori

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook