Carattere

Presentati gli elaborati finali del progetto di alternanza scuola-lavoro condotto da 132 allievi di quattro istituti superiori della città con la Camera di commercio

Economia e Lavoro

Produzione di beni e servizi, idee originali migliorative di prodotti o processi già esistenti o anche del tutto innovative rispetto alle offerte sul mercato, accomunate, in ogni caso, dalla ricerca e dall’applicazione delle tecnologie più avanzate. Puntano sul digitale i piani di impresa che i ragazzi di Color Lab hanno presentato nei giorni scorsi alla Camera di commercio di Vibo Valentia in occasione della cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al percorso formativo di alternanza scuola-lavoro su cultura d’impresa e autoimprenditorialità, organizzato dall’Ente in collaborazione con la Fondazione William Salice Color Your Life. In totale 132 studenti di quattro istituti scolastici cittadini - “De Filippis Prestia” indirizzo Moda; Istituto tecnico economico “Galilei”; Liceo statale “Vito Capialbi”; Ipseoa “Gagliardi” indirizzo alberghiero - per la maggior parte impegnati, in gruppi, nella progettazione e sviluppo di nuove imprese, altri nell’erogazione di servizi reali (comunicazione, assistenza tecnica, servizio ristoro). E così, alla presenza del presidente Sebastiano Caffo, del vicepresidente Bruno La Fortuna e del segretario generale Bruno Calvetta, nonché dei loro docenti, i potenziali “neoimprenditori”, con determinazione, ma anche con evidente emozione, hanno illustrato il risultato del loro lavoro, guidati dai responsabili camerali di progetto Maurizio Caruso Frezza e Ornella Ortona

Dieci complessivamente le idee di nuove imprese e, anche, di prodotti sorprendenti e avveniristici: Odissea Crociere (nuove modalità di servizi turistici per la provincia); Advanced technology (armadio rivoluzionario per il vestire che registra i capi d’abbigliamento e li proietta sulla persona attraverso uno specchio led); Hair revolution (macchina altamente tecnologica per la cura e bellezza dei capelli); Innovation design full company (dispositivo gps per la rintracciabilità di oggetti smarriti); Haumawa (produzione di energia rinnovabile su piste ciclabili nel corso delle pedalate per contatto con la ruota della bici); Spa for dogs (servizi tecnologicamente avanzati per la cura e il benessere dei cani); Nemil (Reinbow jacket, giubbotto con pulsante interno cambia-colore per adattarsi ad ogni particolare outfit); Air clothes (giubbotto con chip interno per attivazione airbag finalizzato a una maggiore sicurezza sul lavoro); Safeguard our lives (differenziatore di rifiuti automatico); Dalm’s chef (piattaforma web mobile per chiamata chef a domicilio). Tre, invece, le imprese al lavoro di Color Lab con l’erogazione di servizi reali: Color reporters (documentazione e comunicazione); Galilei Sw&Hw service (consulenza e assistenza tecnico-informatica); Gagliardi boys&girls catering (organizzazione e gestione servizi accoglienza e ristoro).

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook