Carattere

Il pronunciamento del Giudice del Lavoro in ordine alla priorità del pagamento degli stipendi, avverrà solo dopo il termine di scadenza stabilito per il saldo dei ratei dei mutui contratti dall’Ente.

I lavoratori della Provincia nei pressi del Tribunale
Economia e Lavoro

Infine l’udienza è stata fissata. A darne notizia ai lavoratori della Provincia che questa mattina si sono diretti in corteo verso il Tribunale su Corso Umberto I a Vibo Valentia, il presidente del Tribunale, Alberto Nicola Filardo. Solo che il Giudice del Lavoro si pronuncerà sulla procedura avviata dalla Provincia per obbligare la banca a dare priorità al pagamento degli stipendi dei lavoratori rispetto ai mutui in scadenza il prossimo 17 dicembre, oltre quindi la scadenza già prevista per il saldo dei ratei dei debiti contratti dall’Ente con la Bnl, oggetto del dirimere, fissata per martedì 15 dicembre.

Ciò causerebbe, di conseguenza, il prosciugamento del conto della Provincia ancor prima che il giudice si possa pronunciare ed eventualmente accogliere la richiesta avanzata per via giudiziaria, così come auspicato dai lavoratori.

Gli stessi che, incassata la nuova doccia fredda, non hanno però mollato la presa sulla protesta dirigendosi, una volta lasciato il tribunale, nuovamente verso l’istituto di credito, già occupato nei giorni scorsi. Nel frattempo l’Amministrazione provinciale, cui spetta l’obbligo di informare la banca dell’avvenuta fissazione dell’udienza, starebbe valutando la possibilità di chiedere a Mps di congelare il pagamento dei mutui in attesa del pronunciamento del Giudice del Lavoro.

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook