Udicon, il vibonese Piero Marrella nel Consiglio d’amministrazione nazionale

Il terzo congresso dell’Unione per la difesa dei consumatori ha inoltre sancito, per acclamazione, la rielezione del presidente Denis Nesci, anch’egli di origini calabresi

Il terzo congresso dell’Unione per la difesa dei consumatori ha inoltre sancito, per acclamazione, la rielezione del presidente Denis Nesci, anch’egli di origini calabresi

Informazione pubblicitaria
L'intervento di Marrella al congresso Udicon
Informazione pubblicitaria

Grande successo per “Universo 4.0 – Digital Consumers: la tutela dei consumatori nell’era digitale”, il Terzo Congresso nazionale dell’Unione per la difesa dei consumatori (Udicon) che ha visto l’alternarsi di relatori d’eccezione e personalità protagoniste dell’evoluzione digitale, a Roma. Molto significativa la partecipazione all’assemblea della delegazione di Catanzaro-Vibo, con le rappresentanze guidate da Piero Marrella, vibonese d’adozione entrato nel Consiglio d’amministrazione nazionale insieme al lametino Peppino Ruberto, presidente regionale dell’associazione dei consumatori in costante crescita. 

Informazione pubblicitaria

Solo pochi mesi fa, l’Udicon fu capace di radunare, a Lamezia Terme, circa milletrecento iscritti per un incontro molto rilevante con il presidente della Regione Mario Oliverio, che si impegnò ad ascoltare la voce dei consumatori calabresi. Il fulcro del congresso è stata la rielezione del presidente nazionale Denis Nesci, anch’egli di origini calabresi: «Essere riconfermati a capo di un’associazione come l’Udicon, peraltro con un’acclamazione unanime, è per me motivo di grande orgoglio – ha detto il presidente -. È la testimonianza che in questi cinque anni la mia squadra ed io abbiamo lavorato al meglio. Ho scelto di avere tre vicepresidenti al mio fianco: il lavoro è tanto e sento la necessità di aumentare le forze; ringrazio tutte le persone che hanno riposto la propria fiducia sul mio nome e vi assicuro che il meglio deve ancora venire».

E ancora, Nesci ha aggiunto: «Si apre una nuova fase, abbiamo il dovere di impegnarci ancora di più alla luce della fiducia che hanno riposto in noi i consumatori che ogni giorno scelgono l’Udicon per essere tutelati. Da questo momento la nostra attività si intensificherà per le questioni tradizionali che da sempre abbiamo portato avanti, a cui si aggiungeranno i tantissimi nodi da sciogliere del consumatore digitale, che avrà bisogno di sempre maggiori tutele. Per raggiungere i nostri obiettivi ho voluto fortemente un nuovo collaboratore, un personaggio di fantasia che potesse rivolgersi ai piccoli consumatori, Capitan Udicon: con lui ne vedrete delle belle».