Concessioni demaniali e gestione dei porti turistici: l’Aiga di scena a Tropea

L’associazione italiana giovani avvocati a confronto sulla normativa che regola il settore in una due giorni ricca di relatori e con legali provenienti da tutta la Calabria e non solo

L’associazione italiana giovani avvocati a confronto sulla normativa che regola il settore in una due giorni ricca di relatori e con legali provenienti da tutta la Calabria e non solo

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si terrà a Tropea l’evento regionale promosso da Aiga Calabria (Associazione italiana giovani avvocati), rappresentata dal coordinatore regionale Andrea Parisi della sezione di Lamezia Terme. La rinomata località turistica, definita la “perla del Tirreno” per la trasparenza delle sue acque, accoglierà nei giorni 15 e 16 giugno un cospicuo numero di operatori del mondo forense provenienti da tutta la Calabria e non solo. Fra le varie attività in programma, nella suggestiva sala della Torretta del porto di Tropea, venerdì 15 giugno, i giovani avvocati si confronteranno sul tema delle “Concessioni demaniali marittime e balneari, e gestione dei porti turistici”.  A relazionare saranno l’avvocato Giuseppe Ciaglia del foro di Roma, amministrativista e specialista in diritto dell’urbanistica, beni Culturali e paesaggio, l’avvocato Matteo Baldi, amministrativista del foro di Salerno, l’avvocato Caterina Giuliano, presidente Aiga di Vibo Valentia, l’avvocato Luigi Roma, legale di Federbalneari, l’avvocato Mario Petrulli, specialista in diritto bancario e diritto e finanza degli enti locali, l’avvocato Giulio De Carolis, presidente della sezione Aiga di Pescara. Concluderà i lavori l’avvocato Alberto Vermiglio, presidente nazionale Aiga. A moderare il dibattito sarà l’avvocato Antonio De Angelis, segretario nazionale Aiga. L’evento formativo è volto a fornire utili spunti di riflessione su un tema di particolare rilevanza in una regione, come la Calabria, ad alta densità turistica, dove la gestione consapevole dei beni demaniali marittimi contribuisce a guidare i flussi turistici. Nell’occasione i relatori si soffermeranno sul tema delle concessioni demaniali, sui titoli edilizi e sulle discipline interferenti, nonché sui legami fra concessione demaniale e partenariato pubblico e privato con riferimento ai porti turistici. Argomenteranno, inoltre, sull’affidamento a terzi ai sensi dell’articolo 45 bis del Codice della Navigazione e dell’art. 9 del Piano di indirizzo regionale, sull’utilizzo del demanio marittimo della Regione Calabria e sui contratti di ormeggio. Si analizzerà il passaggio dalla “Bolkestein” al disegno di legge delega al Governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo, sino alla soluzione delle concessioni pluriennali. Infine, alcuni cenni sulla fiscalità relativa alla gestione dei porti turistici e dei lidi balneari, nonché sulla gestione dei dati degli utenti alla luce del nuovo regolamento sulla privacy. La giornata del 16 giugno, invece, sarà dedicata alle riunioni di coordinamento del sodalizio. Grande soddisfazione esprime la sezione Aiga di Vibo Valentia, lieta di riservare ai giovani colleghi una permanenza ospitale e di poterli guidare fra le bellezze della propria terra.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Aiga: la soddisfazione dei giovani avvocati vibonesi per il nuovo presidente nazionale

Aiga Vibo: insediato il nuovo consiglio direttivo

Giustizia: dal Tribunale per i Minorenni al Tribunale della Famiglia, luci e ombre

Giustizia: dibattito a Tropea sul Tribunale della Famiglia