martedì,Luglio 27 2021

Porto di Vibo Marina, al viceministro Morelli le risposte sul futuro dello scalo

Domani sera il Tavolo di Economia e Sviluppo. L’infrastruttura della frazione ormai sotto la governance dell’Autorità portuale

Porto di Vibo Marina, al viceministro Morelli le risposte sul futuro dello scalo
Lo scalo portuale di Vibo Marina: aumenta l'interesse attorno allo sviluppo dell'infrastruttura
Il viceministro Alessandro Morelli

Il secondo Tavolo di Economia e Sviluppo, che si terrà domani sera alle ore 21, presso la banchina Fiume, è interamente dedicato al porto di Vibo Marina e vedrà la presenza del viceministro alle Infrastrutture e alla mobilità sostenibile Alessandro Morelli insieme con il presidente facente funzioni della Regione Calabria Antonino Spirlì. Il dibattito, al quale parteciperanno anche il comandante della Capitaneria di porto Massimiliano Pignatale e l’assessore regionale all’Infrastrutture e alla Pianificazione Domenica Catalfamo, sarà coordinato dal giornalista Pietro Bellantoni. [Continua in basso]

Il sindaco Maria Limardo, che in questi giorni ha già di nuovo incontrato l’Ammiraglio Andrea Agostinelli, spiega che «la presenza di rappresentanti istituzionali di tale autorevolezza sottolinea l’estrema attenzione verso una infrastruttura che rappresenta la chiave di volta per il futuro della città. Sono certa  – aggiunge il primo cittadino – che il dibattito costituirà l’occasione per fare pubblicamente il punto della situazione anche sugli importanti finanziamenti da utilizzare sul piano infrastrutturale, nonché sullo stato dei percorsi in atto affinché, anche tramite la nomina ed il successivo insediamento degli organi che costituiscono la governance dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, la stessa possa divenire celermente operativa e abbia piena funzionalità esecutiva. Insieme con l’Ammiraglio Agostinelli   – rimarca il sindaco – abbiamo condiviso la necessità di passare celermente dalle parole ai fatti, convinti entrambi che l’inserimento del porto di Vibo Marina nell’Autorità portuale costituisca un’occasione d’oro che la città di Vibo Valentia non vuole e non può perdere».

Il sindaco Maria Limardo

Detto questo, la Limardo ricorda che «il porto di Vibo Marina è uno snodo fondamentale per lo sviluppo della città caratterizzato da una doppia funzione, commerciale e turistica: è interessato da flussi commerciali strettamente connessi alle attività produttive ed agli insediamenti industriali presenti sul territorio della provincia vibonese. È specializzato nella distribuzione dei petroli, nel commercio di prodotti ittici e nel turismo, sia da diporto che per i collegamenti da e per le Isole Eolie. È la sede di una delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera più grandi d’Italia, con giurisdizione che va da Nicotera a Maratea, così come è sede del comando provinciale della Guardia di Finanza. Oltre alle attività commerciali, all’interno del porto esiste un rilevante movimento di imbarcazioni da diporto che usufruiscono dei servizi essenziali. Tale movimento nel periodo estivo raggiunge elevati livelli di presenze e rappresenta un aspetto rilevante per il settore turistico provinciale. La presenza del viceministro – conclude il primo cittadino – costituirà dunque una occasione di utile confronto anche per far comprendere a livello governativo la necessità di una condivisione piena e rapida degli obiettivi di crescita che si è posta  l’amministrazione comunale».

top