Stipendi non pagati, protesta dei vigilantes dinanzi all’Asp di Vibo – Video

Affiancati dalla Filcams Cgil, ventisette lavoratori reclamano il rispetto dei loro diritti. Domani nuova manifestazione dinanzi al Tribunale

Affiancati dalla Filcams Cgil, ventisette lavoratori reclamano il rispetto dei loro diritti. Domani nuova manifestazione dinanzi al Tribunale

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nuovo sit-in di protesta dei 27 lavoratori vibonesi dell’Istituto di vigilanza notturna e diurna di Catanzaro, sostenuti Filcams Cgil di Vibo Valentia dinanzi alla sede dell’Asp di Vibo Valentia. Reclamano il pagamento di dieci mensilità arretrate, la mancata fruizione dei riposi settimanali e delle ferie e il mancato pagamento di numerose ore di straordinario. È da quasi un anno che i vigilantes insieme ai sindacati stanno cercando di sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica per porre fine a questa situazione. Nonostante i numerosi sit-in di protesta, l’ultimo risalente al 10 ottobre davanti al deposito Eni di Vibo Marina, le guardie giurate non vedono erogati i loro stipendi e, stanchi di vedere violati i loro sacrosanti diritti, lanciano l’ennesima sollecitazione essendo arrivati allo stremo delle forze. «Continuiamo a chiedere un intervento effettivo delle istituzioni – spiega Pinuccia Cosmano della Filcams Cgil Vibo Valentia – sulle diverse problematiche che affliggono i lavoratori e per le quali, benché ampiamente denunciate, non si è ancora riscontrata la dovuta attenzione, né si sono avute le giuste risposte». In merito all’incresciosa situazione, la Cosmano ha concluso: «È diventata insostenibile, ma non ci arrendiamo. Per domani abbiamo organizzato un nuovo sit-in davanti al Tribunale di Vibo Valentia. Pretendiamo risposte concrete». 

Informazione pubblicitaria