Leadership e relazioni: giovani imprenditori in formazione a Vibo

In oltre 50, provenienti da tutta la regione, hanno preso parte al primo seminario dell’Accademia formativa del Comitato giovani di Confindustria

In oltre 50, provenienti da tutta la regione, hanno preso parte al primo seminario dell’Accademia formativa del Comitato giovani di Confindustria

Informazione pubblicitaria
Il seminario dei giovani di Confindustria
Informazione pubblicitaria

«Abbiamo il dovere di formare i giovani imprenditori al miglioramento della gestione delle relazioni e della leadership, per poter vincere le sfide quotidiane e rafforzare la struttura e la competitività del nostro sistema imprenditoriale». Ad affermarlo Fortunato Rizzo, presidente del Comitato giovani imprenditori di Confindustria Vibo Valentia in occasione del primo seminario dell’Accademia formativa dell’associazione dei giovani imprenditori incentrato su “Leadership e relazioni”. Insieme al trainer Roberta Ceresini oltre 50 giovani imprenditori (ma anche professionisti e manager), provenienti da tutta la Calabria, hanno partecipato al seminario affrontando con moderne tecniche formative il tema del miglioramento delle abilità nella gestione di un team di lavoro. «Ai manager e professionisti che lavorano oggi in azienda – sottolinea Fortunato Rizzo – viene infatti richiesta una risposta sempre maggiore, in termini di capacità relazionali, dovuta ad una sempre più evidente complessità dei processi e delle condizioni del business. A fianco di tutte le competenze e capacità che ogni manager deve possedere per essere produttivo nella propria carriera professionale, la capacità relazionale ha un posto sicuramente d’importanza primaria assieme alla capacità organizzativa del tempo e obiettivi di tutto il team di progetto». E ancora «come associazione siamo molto impegnati nel potenziamento delle risorse umane, che riteniamo il fattore centrale di competitività e di successo. Questo primo seminario inaugura un ricco catalogo formativo, un’accademia formativa, che coinvolgerà nel corso del 2019 le imprese e la classe dirigente del territorio per misurarsi sui temi del controllo di gestione, della internazionalizzazione, della qualità e del miglioramento dell’organizzazione. Siamo convinti – conclude il presidente Rizzo – che la più grande risorsa di un’impresa risieda nel proprio capitale umano e per giungere a risultati eccellenti è fondamentale che un gruppo lavori come una squadra, una squadra coesa ed affiatata come quella che abbiamo creato con il Comitato giovani imprenditori di Confindustria».  

Informazione pubblicitaria