Immobili a Vibo: calano i prezzi di vendita, aumentano quelli degli affitti

Ecco la situazione nelle cinque città capoluogo di provincia con i prezzi al metro quadro

Ecco la situazione nelle cinque città capoluogo di provincia con i prezzi al metro quadro

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Calano ancora i prezzi delle abitazioni in Calabria. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, che ha rilevato i dati di dicembre 2018 e li ha confrontati con quelli dello stesso mese del 2017. Il prezzo medio per comprare casa in Calabria si è attestato a 1.007 euro al metro quadro, cifra scesa dell’1,7% in un anno. Sono più vicini alla stabilità – spiega l’Agi – i canoni di locazione, con una variazione positiva dello 0,7% su base annua. Guardando alle cinque città capoluogo di provincia, la più in salute per il mercato immobiliare risulta essere Crotone: qui i prezzi richiesti da chi vende casa si confermano i più cari della regione (1.130 euro/mq) e risultano stabili da un anno. A testimonianza poi del trend positivo che sta caratterizzando il mattone crotonese, i costi medi dei canoni di locazione risultano aumentati del 13,1% in dodici mesi. Reggio Calabria è protagonista del record opposto, quello negativo, che le è costato un 2018 chiuso con un calo del 7,6% dei prezzi richiesti per la vendita (la media di 928 euro al metro quadro è anche la più bassa fra le città) e una perdita del 10,2% per quanto riguarda i costi degli affitti. Proprio sul fronte affitti, Reggio Calabria è l’unica città calabrese che, nell’anno, ha visto scendere i prezzi: a Catanzaro i canoni sono saliti del 10,7%, +8,1% è invece la variazione registrata a Vibo Valentia e +5,4% quella di Cosenza. Di contro, su base annua, tutte le città hanno visto ridursi i valori medi delle abitazioni residenziali in vendita: a Cosenza i prezzi medi hanno perso il 5,6% mentre a Catanzaro e Vibo Valentia si sono rilevati cali annui di poco superiori al 4%. 

Informazione pubblicitaria