sabato,Giugno 15 2024

Spilinga, la Regione dice sì al progetto dell’Albergo diffuso di Carciadi

Soddisfatta l’amministrazione comunale: «Il primo risultato è stato centrato, incrociamo le dita per quello finale. Sarebbe il perfetto volano di sviluppo per tutto il territorio»

Spilinga, la Regione dice sì al progetto dell’Albergo diffuso di Carciadi
Veduta parziale del borgo di Carciadi
Ulteriore scorcio del borgo di Carciadi

«Un progetto ambizioso che si pone tre obiettivi principali: la riqualificazione urbana del borgo di Carciadi con il recupero delle abitazioni in disuso, la riconversione dei locali da adibire ad ospitalità turistica e nuove prospettive di occupazione lavorativa, per i tanti servizi da espletare all’interno di un vero villaggio turistico». Sono visibilmente soddisfatti dalla sede del Comune di Spilinga in merito ai passi in avanti fatti dal progetto dell’Albergo diffuso da realizzare proprio nel piccolo e suggestivo borgo Carciadi. Il progetto, presentato dall’amministrazione comunale del sindaco Enzo Fulvio Marasco nell’ambito dei fondi Cis (Contratti istituzionali di sviluppo), ha infatti superato la prima fase, con la “promozione” dell’idea progettuale da parte della Regione Calabria e con il successivo passaggio ad Invitalia, l’ente nazionale che dovrà procedere alla valutazione finale ed al finanziamento dell’opera.

«Il primo risultato – commentano ancora dalla sede municipale di Spilinga – è stato centrato, incrociamo le dita per quello finale. Sarebbe il perfetto volano di sviluppo per tutto il territorio». [Continua in basso]

Per saperne di più

Il progetto – lo ricordiamo – prevede la realizzazione di un “albergo diffuso” nella frazione Carciadi: un tipo di struttura ricettiva del tutto particolare, con camere dislocate in diverse case vicine tra loro. Case vecchie, chiuse, non più usate, che così – una volta recuperate – potranno vivere una seconda vita e diventare il fulcro di un progetto che mira a rivitalizzare un centro storico ormai quasi spopolato. «Lo scopo dell’”albergo diffuso” – hanno spiegato a suo tempo fa il sindaco Enzo Fulvio Marasco e l’assessore Franco Barbalace, peraltro referente del progetto – è quello di recuperare e valorizzare vecchi edifici (con la possibilità di ricorrere ad appositi finanziamenti ove sia necessario ristrutturare), ma anche attirare turisti. Turisti che a queste latitudini sono quasi tutti intercettati dalle località di mare lungo la Costa degli dei, e che qui potranno apprezzare ciò che Spilinga ha da offrire dal punto di vista storico-culturale, naturalistico ed enogastronomico».


Articoli correlati

top