mercoledì,Giugno 29 2022

Contrasto allo spopolamento, ad Acquaro avviso per individuare i beneficiari dei fondi

Al Comune sono stati assegnati oltre 194mila euro, che potranno essere utilizzati in forma di contributo per chi deciderà di aprire un'attività o di spostare qui la sua residenza

Contrasto allo spopolamento, ad Acquaro avviso per individuare i beneficiari dei fondi

Il Comune di Acquaro muove i primi passi affinché non vadano perse le risorse assegnategli dal Governo grazie al Fondo di sostegno ai comuni marginali. È stato infatti pubblicato un avviso per acquisire manifestazioni d’interesse ed individuare così i potenziali beneficiari. [Continua in basso]

Come possono essere impiegate le risorse

Il Fondo è volto a favorire la coesione sociale e lo sviluppo economico nei comuni particolarmente colpiti dal fenomeno dello spopolamento e che presentano scarsa attrattività a causa dell’assenza di servizi. Complessivamente, sono 1.187 comuni i comuni beneficiari (34 nel Vibonese) per un totale di 180 milioni di euro. Risorse che potranno essere utilizzate per tre categorie di interventi:

  • adeguamento di immobili comunali da concedere in comodato d’uso gratuito per l’apertura di attività commerciali, artigianali o professionali;
  • concessione di contributi per l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricole;
  • concessione di contributi a favore di chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne, come concorso per le spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile (massimo 5.000 euro a beneficiario).

L’avviso del Comune di Acquaro

Al Comune di Acquaro sono stati assegnati 194.521,57 euro. Fior di quattrini che però, così come gli altri Comuni, si vedrà erogare solo dopo che verrà accertato che saranno effettivamente utilizzati. Da qui, la pubblicazione dell’avviso per capire chi ne possa beneficiare. «È intendimento dell’amministrazione comunale – si legge – verificare, preliminarmente e prima di decidere l’entità e le categorie di interventi da privilegiare, le reali esigenze della cittadinanza e degli operatori economici in modo da pianificare al meglio i successivi avvisi pubblici volti alla concreta erogazione delle agevolazioni di che trattasi». Dunque, coloro i quali hanno intenzione di aprire un’attività o trasferire la propria residenza o dimora ad Acquaro, dovranno presentare istanza al Comune entro il 13 aprile.
Una volta acquisite le manifestazioni di interesse, il Comune predisporrà uno specifico bando per la quantificazione delle risorse da destinare agli interventi e per indicare i massimali di aiuto e l’entità del contributo.

Articoli correlati

top