giovedì,Ottobre 6 2022

Confindustria Vibo, la Sezione Turismo si confronta con Dalila Nesci

Si punta a lavorare insieme al sottosegretario per il Sud per dare concreta attuazione al Pnrr e monitorare gli interventi destinati al territorio vibonese

Confindustria Vibo, la Sezione Turismo si confronta con Dalila Nesci
Gianfranco Comito, neo presidente Confindustria Turismo Vibo
Gianfranco Comito

«Nessuna sorpresa, Dalila Nesci si conferma un’interlocutrice attenta, scrupolosa e disponibile a lavorare gomito a gomito con il sistema delle imprese per dare concretezza al Piano straordinario di interventi previsti dal Pnrr, nella consapevolezza che il comparto turistico rappresenti uno dei principali driver di crescita economica della provincia di Vibo Valentia e più in generale dell’intera regione». Pienamente soddisfatti nella sede di Confindustria Vibo Valentia dopo l’incontro con il sottosegretario per il Sud fortemente voluto dai vertici della Sezione Turismo guidati dal presidente Gianfranco Comito. Dalila Nesci – per come riferito dall’associazione – intende dare il via ad una collaborazione strutturata a sostegno di un’area turistica che si appresta a vivere quella che da più parti viene annunciata come una stagione che confermi e (si auspica), amplifichi i buoni risultati conseguiti nell’ultimo biennio. [Continua in basso]

Dalila Nesci

«Negli scorsi mesi abbiamo definito in un documento programmatico, un percorso di azioni a concreto supporto e confronto con le istituzioni e gli amministratori – afferma Gianfranco Comito –. Un manifesto del turismo calabrese che non individua solo criticità ma offre, soprattutto, un modello di lavoro e possibili soluzioni. Del resto le priorità e le criticità sono da tempo evidenti a tutti e ampiamente individuate da studi ed analisi, risulta adesso indifferibile programmare ed attuare misure strategiche risolutive, che concretamente possano eliminare alcuni limiti allo sviluppo e avviare – puntualizza il presidente – un percorso di crescita della visibilità internazionale della nostra regione non ancora fortemente identificata come destinazione turistica d’eccellenza».

Dal canto suo, il sottosegretario fa sapere che «è necessario avviare un nuovo percorso, una nuova stagione per valorizzare la ricchezza di una regione che può offrire tanto. Dobbiamo entrare nel flusso di risorse del Pnrr, agire in accordo con la Regione Calabria e creare un tavolo di coordinamento per lavorare coesi e portare avanti le istanze del turismo. Non si può più ragionare per recinti e, grazie anche all’afflato dato dal Governo Draghi che ha favorito il dialogo, abbiamo l’occasione di sfruttare questo momento storico politico. Esprimo sincero apprezzamento per il documento che la Sezione Turismo di Vibo Valentia ha sottoposto alla mia attenzione, un documento ricco di proposte ed interventi che ritengo centrali per la crescita del comparto (tra cui la destagionalizzazione e la riqualificazione delle risorse e dei territori). Sono convinta – spiega infine Dalila Nesci – che si debba creare un fronte coeso che abbia come comune denominatore la creazione di una forte immagine di destinazione Calabria».

top