giovedì,Settembre 29 2022

Allarme di Confindustria e sindacati: «Attività produttiva a rischio nel Vibonese»

Nella sede dell’associazione l’incontro per fare il punto sulla crisi generata dai fenomeni legati all’impennata dei prezzi dell’energia e delle materie prime

Allarme di Confindustria e sindacati: «Attività produttiva a rischio nel Vibonese»
L’incontro nella sede di Confindustria Vibo

A conclusione dell’incontro di ieri nella sede di Confindustria Vibo,  svoltosi alla presenza dei vertici dell’associazione degli industriali, dei principali imprenditori della provincia e dei segretari delle organizzazioni sindacali confederali, Enzo Scalese (Cgil), Salvatore Mancuso (Cisl) e Pasquale Barbalaco (Uil), accompagnati dalle rispettive delegazioni, le parti  – in una dichiarazione congiunta – fanno presente di condividere «le forti preoccupazioni ed i timori per il mantenimento dell’assetto produttivo territoriale e dei livelli occupazionali».

Concordano in merito sulla «urgente necessità di ampliare i contenuti, le misure ed il dialogo avviato sul territorio con le rispettive rappresentanze regionali e, per il loro tramite, con quelle nazionali.  Definiscono le seguenti priorità: la messa in sicurezza del sistema imprenditoriale e sociale quale presidio di legalità e coesione; l’adozione di misure – indifferibili – a sostegno della riduzione de costi energetici; l’estensione e l’accesso a tutti gli strumenti di ammortizzazione sociale utili a sostenere i livelli di reddito». Stabilito, infine, di «monitorare congiuntamente l’andamento delle crisi occupazionali generate dai fenomeni legati all’impennata dei prezzi dell’energia e delle materie prime al fine di porre in essere azioni di supporto alle imprese ed ai lavoratori».

Articoli correlati

top