giovedì,Luglio 29 2021

Dipendenti in marcia verso la Prefettura. Stamane l’incontro con Guerini

I lavoratori, dopo aver parlato con il vicesegretario del Pd a Filadelfia, hanno deciso di recarsi nuovamente verso l’Ufficio territoriale del governo. Ancora rassicurazioni, ma non basta.

Dipendenti in marcia verso la Prefettura. Stamane l’incontro con Guerini

Lo avevano annunciato ieri, lo hanno fatto. Hanno raggiunto il vicesegretario del Partito democratico, Lorenzo Guerini, arrivato stamane a Filadelfia per la campagna elettorale di Maurizio De Nisi. Non è la prima volta che avviene, dato che già alcuni mesi fa lo avevano incontrato. Rassicurazioni allora come oggi, anche se Guerini ha ribadito che si sarebbe fatto carico ancora una volta della problematica.

A riferirlo è uno dei volti noti della protesta, Cristian Vardaro, che insieme ad una trentina di colleghi ha subito fermato Guerini per delle spiegazioni. «Sanno già com’è la situazione alla Provincia di Vibo. Non solo Guerini, anche altri rappresentanti istituzionali, sia a livello statale, che regionale, che locale. Ma noi continuiamo a restare senza stipendio da mesi, quattro tra pochi giorni – ha aggiunto Vardaro -. Nell’incontro con Guerini abbiamo chiesto che il processo di riordino deciso dalla riforma Delrio si velocizzi, così come abbiamo chiesto lo scioglimento del nodo relativo ai Centri per l’impiego. Inoltre chiediamo che si faccia qualcosa con i vari mutui con Cassa depositi e prestiti e Credito sportivo, che bloccano il pagamento degli stipendi nonostante i soldi siano in tesoreria, e con le anticipazioni di cassa per i vari enti».

Ritornati a Vibo, si sono riuniti a Palazzo ex Enel. Non hanno intenzione di abbassare la testa, per questo hanno deciso di recarsi nuovamente in Prefettura.

top