Nuove opportunità per le imprese, lunedì l’incontro in Confindustria

Fino a 100mila euro di incentivi per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e la produttività. Tutto questo nel bando regionale dedicato alle piccole e medie imprese

Fino a 100mila euro di incentivi per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e la produttività. Tutto questo nel bando regionale dedicato alle piccole e medie imprese

Informazione pubblicitaria

Confindustria ha fissato per lunedì alle 16 un incontro per presentare il bando della Regione Calabria, ovvero “Avviso pubblico per l’acquisizione di servizi per l’innovazione da parte delle imprese regionali esistenti”, rivolto alle piccole e medie imprese calabresi, che potranno crescere e diventare più solide grazie agli incentivi per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e produttiva. Dopo il saluto del presidente di Confindustria Vibo Valentia, Pippo Callipo, sono previsti gli interventi di Paolo Praticò, direttore generale del dipartimento Programmazione della Regione Calabria e di Antonio Mazzei, project manager di Fincalabra e Calabria Innova. 

Il bando è finalizzato alla concessione di incentivi per l’efficienza produttiva, ambientale ed energetica e per l’adozione di innovazioni e nuove tecnologie. Come finalità ci sono anche la cooperazione transazionale per la valutazione di tecnologie prodotti e servizi innovativi l’acquisizione e la protezione e la commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di licenza, oltre all’adeguamento alle norme tecniche nazionali ed estere. L’obiettivo è accrescere la competitività e sostenere lo sviluppo delle imprese calabresi che innovano organizzazione e tecnologia. L’agevolazione massima è pari a 100mila euro, e l’erogazione avverrà in base agli stati di avanzamento a richiesta delle imprese beneficiarie, che dovranno presentare la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute. 

Le spese dovranno essere realizzate entro 12 mesi dalla data di avvio delle attività, inoltre sono ammesse quelle per l’acquisizione di consulenze specialistiche, per il conseguimento di certificazioni e attestazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati e per la realizzazione di audit ispettivi. Non sono ammissibili, invece, i costi per il mantenimento delle certificazioni. Una commissione di valutazione, nominata ad hoc dalla Regione, si occuperà della verifica di ammissibilità e della valutazione delle domande sulla base di criteri di efficacia attuativa, qualità e del contributo al conseguimento delle priorità dell’azione del Programma operativo. Le domande dovranno essere compilate online, sottoscritte digitalmente e inviate tramite la procedura telematica disponibile sul sito www.regione.calabria.it/calabriaeuropa entro il 60° giorno dalla pubblicazione dell’avviso nel bollettino ufficiale della Regione Calabria.