venerdì,Aprile 16 2021

Microcredito, accordo tra Cisal ed Ente nazionale

Verranno presto aperti sportelli a sostegno dell’imprenditoria nelle cinque province calabresi. Il segretario nazionale Cavallaro: «Il sindacato parte attiva nella creazione di nuova occupazione»

Microcredito, accordo tra Cisal ed Ente nazionale

«La Calabria, così come in tutte le altre regioni, compie un salto di qualità anche sul fronte del microcredito. La Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori (Cisal) nelle ultime ore ha fatto sua, anche in questo percorso, la preoccupazione dei tantissimi giovani orientati a realizzare un’attività imprenditoriale capace di offrire concreti traguardi di successo nel campo della occupazione».

È quanto si legge in una nota diffusa dal sindacato, relativamente all’accordo firmato dalla Cisal servizi e consulenze e l’Ente nazionale per il microcredito, rappresentato dal Presidente Mario Baccini. Si ufficializza, a questo modo, il sostegno da parte del sindacato a favore delle iniziative di finanza etica dell’Ente. «Promuovendo il microcredito – ha dichiarato, tra l’altro, Francesco Cavallaro, segretario generale della Cisal – ci rendiamo parte attiva nel contribuire a creare nuovi posti di lavoro, integrando il nostro tradizionale ruolo di mera rappresentanza dei lavoratori».

Per quel che riguarda la Calabria, sulla base di questo accordo presto entreranno in funzione anche nelle cinque province sportelli per l’avvio al microcredito. «Attraverso questa collaborazione, realizzata grazie all’iniziativa di Francesco Greco, amministratore unico di Cisal servizi e consulenze – ha aggiunto il leader nazionale – intendiamo contribuire all’avvio di nuove attività imprenditoriali e incentivare la diffusione di uno strumento di sviluppo sociale e di lotta alla povertà».

Da parte sua, Mario Baccini, presidente Enm, ha sottolineato: «Il microcredito è uno strumento che permette di restituire dignità alle persone, ai lavoratori che vogliono intraprendere, a coloro che hanno un’idea e vogliono poterla realizzare pur senza avere garanzie reali. A tutte queste persone si rivolge il sostegno dell’Ente nazionale per il microcredito che promuove le attività di finanza etica attraverso una rete di soggetti come la Cisal, fondamentali per la diffusione di questo strumento di sviluppo economico e sociale».

top