Le potenzialità del Porto di Vibo Marina, la Cgil ne parla alla biblioteca comunale

Alla presenza dell’assessore regionale alla Logistica Russo, il sindacato promuove un’iniziativa in cui mettere sul tappeto «una strategia comune e le idee più innovative, coinvolgendo tutte le forze sociali e le istituzioni»

Alla presenza dell’assessore regionale alla Logistica Russo, il sindacato promuove un’iniziativa in cui mettere sul tappeto «una strategia comune e le idee più innovative, coinvolgendo tutte le forze sociali e le istituzioni»

Informazione pubblicitaria

«Avere come obiettivo quello di difendere e di potenziare le infrastrutture e le attrezzature portuali del Porto di Vibo Marina, significa particolarmente difendere un’ampia porzione di economia di questa provincia. Da troppo, lungo tempo si attende per questa importante infrastruttura vibonese una decisione unica e condivisa».

Il dibattito sullo sviluppo mai pienamente compiuto del Porto di Vibo Marina si arricchisce di un nuovo contributo che, su iniziativa della Cgil, verrà sviscerato pienamente giovedì 9 febbraio, alle 15.30, alla Biblioteca comunale di Vibo Valentia, nel corso dell’incontro “Il sistema della logistica e le potenzialità delle aree retro portuali”.

Tarsu record e nessuna progettualità sul porto, Russo: «Così si soffoca il futuro della città»

Alla tavola rotonda prenderanno parte Luigi Denardo, segretario generale Cgil Vibo Valentia, Elio Costa sindaco di Vibo Valentia, Gaetano Macrì Presidente di Confindustria Vibo Valentia, Nino Costantino Segretario Generale Filt-Cgil Calabria, Francesco Russo assessore regionale alla Logistica, e Alessandro Rocchi, segretario generale Filt-Cgil Nazionale.

«Attendere oltre – spiegano i promotori -, scaricarsi di ogni responsabilità in merito, vuol dire continuare a mortificare il territorio senza avere una visione lungimirante verso il suo futuro, alla tutela dei posti di lavoro e alla creazione di nuovi ed al rilancio di una economia territoriale ormai asfittica. Come Cgil di Vibo Valentia – prosegue la nota -, riteniamo ormai improcrastinabile la necessità di avanzare una proposta di sviluppo condivisibile e condivisa, che non si avviti in uno stantio dibattito che dura nel tempo senza arrivare ad una precisa soluzione».

Tarsu record sui pontili turistici, Cavallaro al Comune: «Si riveda una misura iniqua»

Per tali ragioni, dunque, il dibattito alla biblioteca voluto per «costruire una strategia comune e far emergere le idee più innovative, coinvolgendo tutte le forze sociali, le istituzioni locali ed anche la Regione, per l’elaborazione di una proposta di rilancio di un modello produttivo, sociale ed economico, che abbia ben saldo al centro i bisogni e gli interessi della cittadinanza ed il lavoro, abbiamo voluto organizzare un pomeriggio di confronto proprio qui a Vibo Valentia».

L’iniziativa continuerà, poi, con un’intervista ad Angelo Sposato, segretario generale della Cgil Calabria, intorno ai temi del lavoro e dei diritti nella nostra regione, e si concluderà con l’esibizione musicale dei Faber Quartet, in un tributo al noto cantautore italiano Fabrizio De Andrè.