Irregolarità del Durc, vertice tra Comune di Vibo e Inps

Il debito dell’Ente nei confronti dell’Istituto previdenziale ammonta a quasi 400mila euro. Alcuni versamenti sarebbero stati effettuati utilizzando codici errati
Il debito dell’Ente nei confronti dell’Istituto previdenziale ammonta a quasi 400mila euro. Alcuni versamenti sarebbero stati effettuati utilizzando codici errati
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un debito nei confronti dell’Inps che ammonta a quasi 400mila euro e che determina l’irregolarità del Durc del Comune di Vibo Valentia con tutte le conseguenza del caso. Sulla questione si è tenuto, nella giornata odierna, un incontro presso la sede provinciale dell’istituto di previdenza al quale hanno preso parte gli uffici Risorse umane e finanziaria e il segretario generale dell’Ente, Domenico Scuglia. «Il debito complessivo del Comune – si spiega in una nota a margine dell’incontro – è pari a 395.269,34 euro. Di tale importo 287.311,71 euro rientrano nella competenza dell’Organo straordinario di liquidazione in quanto si tratta di somme dovute per il periodo precedente la dichiarazione di dissesto; la restante somma di 107.957,63 euro è relativa a versamenti maturati al 31 dicembre 2018 e pertanto già da tempo comunicati all’Ente». Ciò che è emerso  tuttavia nell’incontro è che «i versamenti richiesti dall’Istituto previdenziale sarebbero stati già effettuati dal Comune di Vibo Valentia anche se utilizzando codici diversi da quelli dovuti». In conclusione si rileva che «anche questa problematica della irregolarità del Durc è una delle tante criticità ereditate e che si stanno affrontando per pervenire ad una definitiva soluzione. Tuttavia nell’incontro odierno, l’Inps è stato invitato a procedere al pagamento sostitutivo alle imprese e ditte al fine di non creare problemi finanziari agli stessi e nelle more di definizione della vicenda».

Informazione pubblicitaria