Lavoro, il Piano della Cisal per far crescere la produttività

La sfida è quella di introdurre buone pratiche volte a favorire la competitività e l’occupazione delle imprese. A beneficiarne saranno i lavoratori delle aziende metalmeccaniche del Gruppo Arena di Vibo Valentia

La sfida è quella di introdurre buone pratiche volte a favorire la competitività e l’occupazione delle imprese. A beneficiarne saranno i lavoratori delle aziende metalmeccaniche del Gruppo Arena di Vibo Valentia

Informazione pubblicitaria
Da sinistra Caratelli, Vergine e Curtosi

Un Piano Welfare per intensificare la produttività e propiziare l’inserimento di nuove unità di lavoro nelle aziende metalmeccaniche del Gruppo Arena di  Vibo Valentia.

L’idea della Cisal ha trovato l’immediato consenso dei partecipanti all’assemblea che si è tenuta all’interno dell’Azienda dove  si è parlato soprattutto di buone pratiche di lavoro utili a far crescere l’odierna produttività. E’ stato Enzo Caratelli, segretario nazionale del terziario, accompagnato da Fernando Vergine, segretario nazionale organizzativo della Failms Metalmeccanici, la Federazione autonoma italiana lavoratori metalmeccanici e servizi, a comunicarlo agli iscritti Cisal dell’Azienda del Gruppo Arena.

La sfida è quella di portare sul piano dell’attività buone pratiche volte a favorire la competitività e l’occupazione delle imprese. Caratelli, che ha elogiato l’impegno dei lavoratori ed il ruolo essenziale delle Rsu, ha richiamato l’orientamento più volte espresso dal Segretario generale della Cisal, Franco Cavallaro, secondo cui flessibilità, istituti innovativi, contrattazione di secondo livello, indennità di mancata contrattazione mensile e annuale legata alla partecipazione dei lavoratori, sono alcuni dei motivi che  inducono le aziende ad applicare i contratti firmati dalla Cisal.

Caratelli ha anche evidenziato che il sistema Vibo Valentia avvierà tavoli tecnici per meglio favorire l’ulteriore sviluppo di attività in un’Azienda leader nel settore che ha assunto da tempo un ruolo di  preminente sviluppo  nella produzione verso l’estero. Per Fernando Vergine l’incontro di Vibo Valentia alla Metal Sud ha rappresentato una occasione per approfondire tematiche attuali, dalla piena efficacia e legittimità del contratto collettivo stipulato dalle diverse associazioni datoriali con la Cisal alla luce dei principi costituzionali di libertà sindacale.

Ringraziato Gianluca Russo per l’organizzazione  e la riuscita dell’incontro che ha fatto registrare una eccellente partecipazione dei lavoratori al dibattito. Contributi sono giunti anche dal segretario provinciale della Cisal Filippo Curtosi  che, nel condividere gli interventi, ha anche presentato agli iscritti il ruolo e la funzione della Cisal sul piano dei servizi. Gianluca Tedesco, dirigente sindacale della Cisal Fpc ha infine ribadito l’importante ruolo organizzativo e di riforma proposto per migliorare la qualità del lavoro della Protezione civile alla Regione Calabria.