Soriano, il Comune “rottama” le sanzioni per il ritardato pagamento della Tarsu

Il provvedimento licenziato all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale. Il sindaco Bartone: «Fatto senza precedenti reso possibile dalla chiusura del dissesto finanziario»

Il provvedimento licenziato all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale. Il sindaco Bartone: «Fatto senza precedenti reso possibile dalla chiusura del dissesto finanziario»

Informazione pubblicitaria
Il sindaco Francesco Bartone

Il consiglio comunale di Soriano Calabro, guidato dal sindaco Francesco Bartone, nella seduta del 23 febbraio scorso, ha approvato all’unanimità un importante provvedimento a favore dei cittadini contribuenti, verosimilmente la rottamazione delle diverse sanzioni pecuniarie circa la tassa Tarsu.

«Si tratta di un venire incontro ai cittadini – fa sapere il sindaco Francesco Bartone – al fine di sollecitare anche al pagamento del dovuto “sfrondato” dalle sanzioni di interessi di mora e di mancata denuncia».

«Un provvedimento, questo del civico consesso sorianese – aggiunge il primo cittadino -, che non ha precedenti e reso possibile grazie alla chiusura del dissesto finanziario che non poco ha inciso sul pagamento delle tasse comunali e la pubblica amministrazione. Si apre da questo momento una nuova fase per il comune di Soriano e per la vita pubblica».