Mileto, in arrivo 1,2 milioni di euro per la messa in sicurezza delle strade

Il Comune accede ai finanziamenti stanziati dal ministero dell’Interno. La soddisfazione del sindaco Fortunato Giordano
Il Comune accede ai finanziamenti stanziati dal ministero dell’Interno. La soddisfazione del sindaco Fortunato Giordano
Informazione pubblicitaria
La maggioranza che guida il Comune di Mileto
Informazione pubblicitaria

«È la prima volta che Mileto partecipa a queste iniziative dei fondi sicurezza, messi a disposizione dal ministero dell’Interno. Abbiamo dimostrando di avere quella flessibilità giusta che serve per cogliere tutte le opportunità. La nostra speranza è che questi siano solo i primi atti di una lunga e soddisfacente amministrazione, che servano a ridare fiducia alla nostra popolazione nelle istituzioni, che questa volta dimostrano di essere dalla loro parte e di fare i loro esclusivi interessi. Ora bisogna continuare a seguire le pratiche burocratiche, rispettando i tempi del cronoprogramma, per eseguire queste idee e trasformarle in realtà, non tralasciando tutto quando di altro si sta focalizzando».

È palese la gioia del sindaco di Mileto Salvatore Fortunato Giordano, per i due progetti di 600mila euro ciascuno finanziati, a 7 mesi dal suo insediamento, dal ministero dell’Interno sul tema della messa in sicurezza di alcune strade del territorio comunale. Il primo riguarda le vie Nicola Lombardi e Ugo La Malfa della città capoluogo, che una volta rimesse a nuovo potranno diventare alternative al tratto urbano della Statale 18 comprendente la via Kennedy e Corso Umberto I. Il secondo, invece, attiene alle strade della frazione Paravati: Chiusella, L’Aquila, Larderia, Capuana e Santa Venere. Quest’ultima, in particolare, da circa trent’anni è in attesa delle indispensabili opere di urbanizzazione, dopo l’insediamento abitativo registratosi.

Informazione pubblicitaria

«Il sentimento di grande soddisfazione per il risultato ottenuto – aggiunge al riguardo il sindaco Giordano – accomuna tutti i componenti del gruppo “Città Futura”, nella consapevolezza che in questi 7 mesi si è lavorato tanto e incominciano a vedersi i primi frutti. In questo contesto, intendo ringraziare i nostri collaboratori che ci hanno aiutato a redigere gli studi di fattibilità e che ci hanno indicato la via del finanziamento. I tempi saranno veloci, tanto che già a febbraio verranno accreditate le somme pari al 20 per cento, nella previsione che entro 8 mesi si passi all’affidamento dell’esecuzione dei lavori». Il primo cittadino di Mileto conclude il suo intervento assicurando il massimo impegno anche in futuro, in modo da puntare nelle prossime occasioni a riproporre progetti per le frazioni Calabrò, San Giovanni e Comparni, «che pure erano previsti in questa tornata ma che per ristrettezze economiche del Ministero non hanno potuto, per ora, trovare accoglimento». Rimane il fatto che il territorio è di tutti, «e che quindi tutti i cittadini devono accogliere con felicità il fatto che una parte delle loro strade verrà messa in sicurezza, con vantaggio per tutta la comunità».