lunedì,Agosto 15 2022

Serra San Bruno, studenti dell’“Einaudi” in Comune per l’alternanza scuola-lavoro

Il progetto coinvolgerà 14 ragazzi serresi coinvolti in un tirocinio formativo negli uffici di Palazzo Tucci

Serra San Bruno, studenti dell’“Einaudi” in Comune per l’alternanza scuola-lavoro

Ha preso il via nei giorni scorsi a Serra San Bruno, nella sede municipale situata in piazza Carmelo Tucci, il progetto di alternanza scuola-lavoro per 14 ragazzi dell’Istituto d’istruzione superiore serrese “Luigi Einaudi”, guidato dal dirigente scolastico Antonino Ceravolo.

Si tratta, nello specifico, di 11 ragazzi dell’indirizzo Afm e di altri 3, dell’indirizzo Cat, collocati nei seguenti uffici: Ufficio tributi, Ufficio elettorale, Ufficio Europa, Ufficio ragioneria, Ufficio del personale, Ufficio anagrafe, Ufficio tecnico.

L’Istituto “Einaudi”, quindi, si legge in una nota, ha inteso instaurare «un rapporto di collaborazione con l’amministrazione comunale per consentire agli studenti di realizzare due percorsi formativi personalizzati presso gli uffici municipali. Da parte sua, la stessa amministrazione guidata dal sindaco Luigi Tassone ha manifestato la propria disponibilità ad accogliere gli studenti nella sede comunale per lo svolgimento di tali percorsi, atti all’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro».

Gli studenti, saranno impegnati per 10 mercoledì e il percorso avrà una durata di 3 ore al giorno. In ogni caso, l’attività di tirocinio formativo non costituisce rapporto di lavoro.

Il progetto, infine, è frutto di un’apposita convenzione stipulata tra l’Istituto “Einaudi” e il Comune di Serra San Bruno, attraverso la quale, come affermato dal primo cittadino, «si è inteso dare vita ad una esperienza che darà la possibilità ai ragazzi di interfacciarsi con il Comune ed, in generale, con il mondo del lavoro. Ci riteniamo soddisfatti per l’opportunità che siamo riusciti ad offrire agli studenti di acquisire nuove competenze professionali e di osservare da vicino il lavoro svolto quotidianamente svolto dai nostri funzionari».

top