domenica,Aprile 18 2021

“Redditi 2017”, l’Ordine dei commercialisti fa il punto sugli effetti delle nuove normative

Partecipato seminario alla Camera di commercio di Vibo Valentia sulle ultime novità in materia di fisco e sulle tutele per il cittadino contribuente

“Redditi 2017”, l’Ordine dei commercialisti fa il punto sugli effetti delle nuove normative

«Il cittadino vibonese contribuente oggi si sente più garantito nel momento in cui presenta la sua “brava” dichiarazione di reddito. Finalmente fuori dalla più totale confusione e può contare tranquillamente sulla produzione di un documento che ne favorisce la migliore agevolazione».

L’Ordine dei commercialisti e degli esperti contabili della provincia di Vibo Valentia accende i riflettori sul fisco e spiega, nel corso di un seminario dedicato, gli effetti delle nuove normative sui redditi 2017.

«Un evento – si legge in una nota – di opportuna quanto importante rilevanza socio economica e tecnica organizzato, nella sala “Murmura” della Camera di Commercio, che ha richiamato una folta partecipazione di addetti ai lavori, arricchito poi dalle novità contenute sul piano del comportamento nel rapporto tra professionista contabile e contribuente».

«Il costante ricorso alla formazione e all’aggiornamento professionale quanto alle novità legislative che viene puntualmente promosso e organizzato dall’Ordine – ha spiegato, tra l’altro, il presidente Vincenzo Morelli, presentando l’evento – aiuta il cittadino a capire meglio che i propri legittimi interessi in materia di dichiarazione dei redditi vengono puntualmente rispettati perché il sistema di compilazione della stessa dichiarazione viene sorretto dall’applicazione delle più recenti ed attuali normative che intervengono e disciplinano il settore».

Dal canto suo «l’Ordine non ha mai perso di vista il delicato argomento dell’attualità fiscale grazie anche alla preziosa e importante collaborazione degli autorevoli e competenti esperti dell’Agenzia delle Entrate la cui competenza consente di rendere sempre più accessibile ogni forma di garanzia al documento che interessa il cittadino contribuente».

Morelli nella sua introduzione ha, tra l’altro, sottolineato «le novità scaturite dal D.Lgs. 139/2015 di riforma dei bilanci ed i nuovi Ordini italiani di contabilità che hanno introdotto diversi criteri di valutazione e modificato significativamente gli schemi di bilancio. Di conseguenza, al fine di regolarne l’impatto fiscale e il coordinamento con le norme civilistiche, il 2 febbraio la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha pubblicato un emendamento inserito nel decreto milleproroghe».

Ancora, il presidente Morelli ha osservato come «la “rivoluzione” delle regole contabili generata dal D.Lgs. n. 139, abbia reso necessario il coordinamento con la normativa fiscale in tema di imposte sul reddito IRES ed IRAP prorogando anche di 15 giorni il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi e della stessa Irap».

L’articolata relazione introduttiva è toccata a Francesco Barone, il quale si è soffermato in modo dettagliato sull’analisi che riguardano le principali novità dei modelli dei redditi 2017 SC, SP e PF, catturando l’attenzione dei presenti anche con eccellenti esempi pratici. In particolare ha esplicato nel dettaglio la compilazione dei diversi quadri che compongono i modelli, soffermandosi anche sulle novità in materia di Ace.

Il seminario è poi continuato con la trattazione dell’Irap. In particolare si è parlato su come cambia l’imposta per i soggetti che applicano i nuovi Organismi Italiani di Contabilità. “Questa occasione conferma, ancora una volta, l’impegno profuso dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Vibo Valentia che è sempre improntato sulla formazione dei propri iscritti affinché questi ultimi possano garantire una qualificata attività professionale a tutti i contribuenti.

Tra gli intervenuti per l’Agenzia delle Entrate di Vibo Valentia il direttore Demetrio Amaddeo, Il capoufficio Anna Egle Sabatino Giovanni Guerrera.

top