Ionadi, Comune pronto per l’erogazione dei buoni spesa

Il sindaco Antonio Arena spiega a chi rivolgersi per la compilazione dei moduli per le richieste. Il bando per far fronte all’emergenza coronavirus scadrà mercoledì
Il sindaco Antonio Arena spiega a chi rivolgersi per la compilazione dei moduli per le richieste. Il bando per far fronte all’emergenza coronavirus scadrà mercoledì
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria
Arena Antonio
Antonio Arena

È, ormai, in dirittura d’arrivo l’iter procedurale per l’assegnazione dei buoni spesa sul territorio di Ionadi. Il bando per accedere agli oltre 41mila euro assegnati al Comune dalla Protezione civile per fronteggiare l’emergenza coronavirusscadrà il prossimo 8 aprile. Subito dopo, l’amministrazione comunale procederà alla ripartizione dei fondi agli aventi diritto. Nel frattempo, il sindaco Antonio Arena – “per non lasciare nulla d’intentato e per far sì che tutto proceda al meglio” – ha divulgato una serie di disposizioni esplicative per agevolare la compilazione del modulo di richiesta. Tra queste, una Faq tesa a rispondere alle domande più frequenti poste dagli utenti, nell’ambito della tematica. “Stiamo acquisendo le adesioni. Il bando per accedere ai buoni per l’acquisto degli alimenti di prima necessità – spiega il primo cittadino di Ionadi – è ancora oggi disponibile sull’Albo pretorio del nostro sito istituzionale. Considerato che bisogna rimanere a casa, è preferibile che la domanda sia inviata via email o a mezzo pec. Tuttavia, chiunque trovasse difficoltà in tal senso può chiamare anche in queste ore gli uffici comunali, per organizzare o concordare le modalità di presentazione. Il bando – aggiunge – è stato strutturato attenendosi scrupolosamente al vero obiettivo del Governo centrale: dare un aiuto concreto a coloro che in seguito alla pandemia versano in condizioni di crisi finanziaria ed hanno bisogno di un aiuto economico per acquistare i beni di prima necessità”. In conclusione, il sindaco Arena si dice certo che l’algoritmo posto alla base della griglia di valutazione, imposta nel bando, “consentirà di dare le giuste risposte agli aventi diritto, secondo i principi di trasparenza, imparzialità e massima legalità”. Ad ogni modo, per ovviare ad ogni evenienza, tutte le domande “saranno inoltrate dal Comune alle competenti autorità come la Guardia di finanza, per le verifiche del caso”. L’amministrazione di Ionadi, coadiuvata dal personale tecnico competente, sta lavorando con forza ed energia per fronteggiare l’emergenza. Rientra in questo contesto anche la forte azione di controllo del territorio predisposta dal sindaco e dalle forze dell’ordine, “per garantire il rispetto delle ordinanze governative in termini di contrastato al propagarsi del Covid-19”.   

Informazione pubblicitaria