“Piegati dalla crisi”, a Pizzo parrucchieri ed estetisti scendono in piazza

Consegna simbolica delle chiavi delle loro attività chiuse da oltre due mesi. L’appuntamento in piazza della Repubblica
Consegna simbolica delle chiavi delle loro attività chiuse da oltre due mesi. L’appuntamento in piazza della Repubblica
Informazione pubblicitaria

Tredici titolari di saloni da parrucchiere e centri estetici di Pizzo insceneranno, nella mattinata di domani lunedì 4 maggio, una protesta civile nel corso della quale verranno simbolicamente depositate le chiavi delle loro attività commerciali. La manifestazione verrà messa in atto nella centralissima piazza della Repubblica tenendo nella dovuta considerazione le precauzioni dettate dal distanziamento sociale e con l’uso di mascherine e guanti. Alla base della protesta la volontà di richiamare l’attenzione sulla crisi del settore, tra gli ultimi a poter riprendere le attività secondo le recenti disposizioni governative.