Autostrada A2, due “nuovi” svincoli nel Vibonese: esultano gli amministratori locali

L’uscita “Serre” cambia denominazione in “Gerocarne-Soriano” mentre il nuovo collegamento con la Trasversale si chiamerà “Vazzano”. Soddisfatti i sindaci Papillo e Bartone e l’ex primo cittadino Villì

L’uscita “Serre” cambia denominazione in “Gerocarne-Soriano” mentre il nuovo collegamento con la Trasversale si chiamerà “Vazzano”. Soddisfatti i sindaci Papillo e Bartone e l’ex primo cittadino Villì

Informazione pubblicitaria

Si chiamerà “Gerocarne-Soriano Calabro” lo svincolo autostradale già denominato “Serre” sulla “nuova” autostrada “A2 del Mediterraneo” che registrerà inoltre l’apertura di un nuovo svincolo nel territorio vibonese: quello di “Vazzano” che servirà a collegare l’autostrada con la costruenda Trasversale delle Serre. Diversi gli interventi di pubblici amministratori della zona che hanno espresso soddisfazione per le modifiche apportate dall’Anas alla “toponomastica” autostradale.

Il primo ad intervenire il sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo il quale afferma che la scelta «avrà importanti ripercussioni sul comprensorio. È stata premiata – ha detto il primo cittadino gerocarnese – l’attenzione profusa verso il nostro amato comune, che ci ha spinto ad intercedere con una comunicazione inoltrata lo scorso anno presso i vertici della società che gestisce il tracciato, affinché Gerocarne, sul cui territorio ricade lo svincolo, ottenesse il giusto e meritato riconoscimento di vedere il proprio nome coincidere con quello dell’uscita autostradale».

Non un semplice indicazione su un cartello, per Papillo, ma un’opportunità sostanziata dall’inserimento del piccolo centro vibonese negli itinerari suggeriti sulla guida della nuova A2. «Siamo presenti in essa – afferma Papillo – come punto d’interesse privilegiato ove poter acquistare le famose terrecotte, in un itinerario che si conclude a Soverato. Un progetto che darà ancora più spazio a Gerocarne, alla sua storia, alle sue bellezze paesaggistiche ed ai suoi percorsi naturalistici, resi ancor più magici dalla commistione tra avvenimenti e leggende, ai suoi maestri artigiani, alle loro creazioni, al borgo dei vasai».

Soddisfatto anche il sindaco di Soriano, Francesco Bartone, il quale tuttavia tiene a precisare come il risultato non sia frutto di «meriti di qualcuno che spesso millanta, bensì di un percorso avviato per tempo (sicuramente non all’ultimo minuto a Roma), in quel di Catanzaro dove con i dirigenti Anas si è programmato e convenuto circa la necessità di dare più visibilità ad un territorio interno a soli pochi chilometri dall’autostrada, con gli ingegneri Ferrara e Luongo giunti a Soriano per constatare “de visu” le grandi potenzialità turistiche del paese». Il primo cittadino sorianese fa inoltre sapere che il paese è stato incluso in tre degli “Itinerari per viaggiare con gusto”.

Infine, sulla prossima attivazione dello svincolo “Vazzano” si è pronunciato l’ex sindaco del centro vibonese in questione Domenico Villì. «Un altro tassello – ha riferito – è stato aggiunto all’infinito lavoro svolto dalla mia maggioranza, l’Anas ha confermato che lo svincolo dell’accesso alla Trasversale si chiamerà “Vazzano” per come avevo richiesto già tempo fa. Nel prossimo futuro – ha aggiunto – chi scriverà Vazzano su “Maps” avrà come indicazione l’uscita autostradale».