lunedì,Dicembre 6 2021

La filosofia a supporto dei processi aziendali: workshop di Confindustria Vibo

Un approccio innovativo a sostegno delle decisioni è stato illustrato nell’incontro “La forza di un’azienda… la sua filosofia”. Il presidente Colacchio: «Decisivo investire nella formazione»

La filosofia a supporto dei processi aziendali: workshop di Confindustria Vibo

«È ormai acclarato che l’approccio organizzativo basato su una cultura aziendale di carattere puramente tecno-economico non risulti più adeguato e sufficiente a comprendere e gestire la complessità dell’impresa. Le storie di successo raccontano invece di un management attento e capace di apprendere nuovi saperi dotato di una apertura mentale in grado di anticipare, comprendere e soddisfare informazioni e competenze tra loro molto diverse».

È quanto riferisce in una nota la sezione vibonese di Confindustria, guidata dal presidente Rocco Colacchio e riferita al workshop “La forza di un’azienda… la sua filosofia”, promosso, appunto, dall’associazione degli industriali.

«Prosegue con questo interessante workshop – afferma il presidente – l’attività formativa che mira a potenziare il bagaglio di competenze delle risorse umane che rappresentano il fulcro dello sviluppo delle nostre Pmi. Confindustria Vibo Valentia crede nella formazione e sta già programmando un nuovo ciclo di incontri che riprenderà i temi più cari al management delle imprese, la finanza aziendale e i rapporti con Enti ed Istituzioni finanziarie».

A curare la formazione è stata chiamata Cinzia Rotella, filosofa esperta in comunicazione, responsabile del settore comunicazione dello studio tecnico associato “Progetto Europa”. «La nuova visione organizzativa include il ruolo centrale della filosofia – ha chiarito l’esperta – all’interno di un contesto aziendale che avverte l’urgenza del cambiamento, possibile quindi solo attraverso la definizione di una specifica filosofia d’intervento. Affinché una tale metodologia venga correttamente applicata diviene fondamentale l’intervento del consulente filosofico-aziendale. Tale figura si identifica come professionista emergente in ambito aziendale, caratterizzata da una formazione che non deriva da un unico impianto teorico, ma si nutre di un insieme di saperi che vanno dalla maieutica alla filosofia del linguaggio, alla filosofia dei processi comunicativi, alla fenomenologia, alla filosofia politica».

Con queste specifiche competenze si analizzano quindi i «problemi all’interno dell’azienda in una prospettiva etica e morale, offrendo supporto nella formazione manageriale, aiutando l’imprenditore ad affrontare la complessità di quelle sfide con cui l’azienda quotidianamente deve fare i conti. La filosofia aziendale – conclude Rotella – diventa quindi lo strumento metodologico che permette alle aziende di reagire ad un contesto che è ormai privo di riferimenti stabili, ricco di incertezze e criticità».

LEGGI ANCHE:

Intimidazioni, Confindustria: «Sottosviluppo e criminalità facce della stessa medaglia» (VIDEO)

Agevolazioni per le Pmi, Confindustria Vibo: «Momento favorevole per gli investimenti»

Articoli correlati

top