sabato,Settembre 25 2021

La Bcc del Vibonese si fonde con tre banche: nasce istituto da un miliardo di euro

Il processo di aggregazione, promosso dal Gruppo bancario cooperativo Iccrea, coinvolge anche Banca del Catanzarese, Bcc di Cittanova e Bcc del Crotonese

La Bcc del Vibonese si fonde con tre banche: nasce istituto da un miliardo di euro

Il Gruppo bancario cooperativo Iccrea avvia, su impulso della Capogruppo Iccrea Banca, il processo di aggregazione tra quattro Bcc calabresi, con sede nell’area centro-sud della regione. Le Bcc coinvolte nell’operazione sono la Banca del Catanzarese, la Bcc del Vibonese, la Bcc di Cittanova, e la Bcc del Crotonese.

La futura Banca di Credito Cooperativo vorrà dunque essere un punto di riferimento per una gran parte della regione. Una realtà robusta da quasi 1 miliardo di euro di attivi, presente in 139 comuni, 31 sportelli, con più di 50mila clienti e oltre 9.000 soci. La raccolta diretta è di 600 milioni di euro, gli impieghi lordi 400 milioni di euro e i fondi propri a 117 milioni di euro.

Il progetto di aggregazione tra le Bcc è in corso di definizione sotto la supervisione dei rispettivi consigli di amministrazione, a cui seguiranno i passaggi informativi e di condivisione con la base sociale dopo le assemblee ordinarie che si svolgeranno il 21 giugno (Bcc del Vibonese), il 24 giugno (Bcc di Cittanova), il 25 giugno (Banca del Catanzarese) e il 27 giugno (Bcc del Crotonese). Le ultime fasi formali per l’avvio operativo della nuova banca saranno svolte poi durante le assemblee straordinarie delle 4 Bcc, che si terranno entro la fine dell’anno.

«Si tratta, per il territorio, di un fondamentale progetto aggregativo, ambizioso e in linea con le esigenze del mercato – ha affermato Francesco Muzzopappa, presidente della Bcc del Vibonese – Il CdA della Bcc che presiedo ha fin da subito condiviso l’iniziativa, nata su impulso di Iccrea Banca, che vedrà nei prossimi mesi compiere gli ulteriori passi in avanti fino alla finalizzazione all’inizio del 2021. Siamo consapevoli, e allo stesso tempo orgogliosi, di aver lavorato assieme all’avvio di una nuova realtà che disporrà di risorse ancora più robuste per servire i soci, i clienti e, certamente, lo sviluppo di tutto il territorio dove sono insediate oggi le 4 Bcc coinvolte. Un impegno, questo, che per ogni Banca che partecipa all’aggregazione significa interpretare in modo puntuale il ruolo di banca locale a servizio della propria comunità».

top