Mileto, gli operai della Muraca sospendono lo sciopero e ritornano a lavoro

La decisione presa dopo le rassicurazioni ricevute ieri dai vertici della ditta lametina. Oggi hanno ricevuto lo stipendio di giugno, nei prossimi giorni le restanti mensilità arretrate

La decisione presa dopo le rassicurazioni ricevute ieri dai vertici della ditta lametina. Oggi hanno ricevuto lo stipendio di giugno, nei prossimi giorni le restanti mensilità arretrate

Informazione pubblicitaria
Gli operai in protesta a Mileto
Informazione pubblicitaria

Sono ritornati regolarmente al lavoro gli undici netturbini della ditta “Muraca” che operano giornalmente sul territorio comunale di Mileto. Frutto dell’incontro tra Comune e impresa titolare del servizio di nettezza urbana, ma soprattutto dell’iniziativa intrapresa dagli operai, i quali, stanchi di attendere di ricevere le spettanze arretrate relative agli ultimi mesi, ieri hanno occupato la sala consiliare di Palazzo dei Normanni.

Informazione pubblicitaria

Ieri sera, per ovviare alla questione, su richiesta del Comune i titolari della “Muraca” si sono interfacciati in Municipio con i rappresentanti dell’amministrazione guidata da Totò Crupi, subito dopo si sono incontrati con gli undici operatori ecologici in presidio nella sala consiliare. Un incontro proficuo, se è vero che, come detto, oggi è regolarmente ripreso il servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, e tutto ciò che ne consegue.

Agli operai, i vertici della “Muraca” hanno assicurato che già oggi avrebbero ricevuto lo stipendio di giugno (un fatto regolarmente avvenuto), con la promessa che nel giro di pochi giorni verranno loro accreditate anche le restanti spettanze arretrate. Tra le cause inerenti al mancato pagamento delle retribuzioni mensili agli undici netturbini, ci sarebbe il ritardo di alcuni mesi con il quale il Comune sta erogando il dovuto alla ditta con sede a Lamezia Terme.

Un dato confermato dal vicesindaco Francesco Schimmenti, il quale nella stessa giornata di ieri aveva però tenuto a precisare «che non può in nessun modo giustificare la mancata corresponsione degli stipendi da parte della “Muraca”. La problematica fatta emergere dagli operai – aveva sottolineato – è sacrosanta, e tra l’altro sta particolarmente a cuore a questa Amministrazione. Il Comune non può entrare nel merito della questione tuttavia, può pretendere la continuità del servizio sul suo territorio».

LEGGI ANCHE:

Mileto, operai della ditta Muraca in sciopero per il mancato pagamento degli stipendi

Rifiuti a Mileto, pagata una mensilità agli undici operai della ditta Muraca