Comune Vibo, pagato il premio produttività 2018. Firmati i contratti 2019/2020

Importante intesa raggiunta tra l’amministrazione, i sindacati e le Rappresentanze sindacali unitarie: liquidati 120mila euro, stanziati oltre due milioni per il biennio successivo
Importante intesa raggiunta tra l’amministrazione, i sindacati e le Rappresentanze sindacali unitarie: liquidati 120mila euro, stanziati oltre due milioni per il biennio successivo
Informazione pubblicitaria
La riunione tra ente, sindacati e dipendenti
Informazione pubblicitaria

Nonostante le difficoltà del Covid, nel mese in corso sarà pagato il salario accessorio ai circa 140 dipendenti del Comune di Vibo Valentia, previsto dalla contrattazione decentrata per l’anno 2018, del valore complessivo di circa 120mila euro. È stata una riunione importante, quella svoltasi stamattina in municipio tra amministrazione, sindacati ed Rsu, che ha permesso di raggiungere l’accordo anche per gli anni 2019 e 2020, per una cifra attorno ai due milioni di euro. Per i sindacati erano presenti Pafumi, D’Aloi, Contartese e Curtosi, per le Rsu Mazza, Schiavello, Mirabello, Zappone, Mercurio, Nusdeo.

Informazione pubblicitaria

«I criteri per la suddivisione tra i dipendenti (l’accordo non riguarda i dirigenti) – rende noto un comunicato del Comune – terranno conto in particolare dei premi correlati alla valutazione delle performance individuali, a cui si aggiungono quelli per le performance organizzative e per il raggiungimento degli obiettivi indicati dall’Ente locale, sempre in riferimento allo scorso anno. Per ogni dipendente si tratta di cifre che possono variare, in base alla categoria di appartenenza e alla valutazione ottenuta, da circa 800 euro lordi a oltre 2mila».

La “produttività” comprende anche incentivi e indennità specifiche per alcune categorie o compensi previsti dalle normative per determinate funzioni (Polizia locale, servizi alla persona, personale addetto alle manutenzioni ) ma la quota più rilevante (quasi un milione di euro) è proprio quella che viene assegnata sulla base delle valutazioni individuali le cui schede quest’anno saranno consegnate prevalentemente via mail, e non personalmente.

L’assessore al Personale Domenico Primerano che ha introdotto i lavori sottolinea come «anche per le politiche del personale l’amministrazione Limardo in un solo anno ha recuperato il ritardo accumulato negli anni ed oggi anche su questo fronte si viaggia a regime». Il presidente della delegazione trattante di parte pubblica, il segretario generale Domenico Libero Scuglia, ha voluto ringraziare le organizzazioni sindacali e le rappresentanze unitarie sindacali per il «contributo costruttivo dimostrato in questi mesi» che ha consentito al Comune di Vibo Valentia di sottoscrivere il contratto decentrato nell’anno di riferimento nonostante l’interruzione degli incontri nei mesi scorsi causa Covid. «Tuttavia nelle ultime settimane gli uffici comunali hanno lavorato alacremente – ha concluso Scuglia – per recuperare il tempo trascorso consentendo il raggiungimento di questo importante obiettivo».