giovedì,Luglio 29 2021

Rifiuti e lavoratori a Vibo: il sindacato Confasila contro le scelte della Ecocar

Gianni Patania denuncia la vicenda di un lavoratore che fino a qualche mese fa svolgeva il ruolo di coordinatore

Rifiuti e lavoratori a Vibo: il sindacato Confasila contro le scelte della Ecocar

Cambiano le ditte appaltatrici per la raccolta dei rifiuti a Vibo Valentia ma la musica non cambia. Pensavamo che la nuova ditta Ecocar con i suoi dirigenti avesse cambiato rotta rispetto al passato nella gestione della raccolta dei rifiuti sul territorio, assicurando una gestione più lineare e trasparente rispetto al passato, ma è stata solo una mera illusione”. E’ quanto denuncia il segretario provinciale del sindacato Confasila di Vibo Valentia, Gianni Patania, il quale rimarca che soprattutto nelle relazioni sindacali manca il confronto da parte dell’azienda che starebbe “vessando qualche lavoratori che non rientra nelle grazie della dirigenza.
Infatti in questi primi mesi la dirigenza Ecocar ha deciso unilateralmente – rivela Patania – senza previa consultazione con il sindacato di accanirsi contro un lavoratore che fino a qualche mese fa svolgeva il ruolo di coordinatore con ottimi risultati e che oggi tende ad essere punito con atteggiamenti che prefigurano il mobbing. L’azienda è libera di fare le scelte che vuole ma non può adibire il lavoratore ad una mansione inferiore da quella stabilita dal Ccnl. Oggi riteniamo come sindacato che punire un lavoratore e relegarlo in ufficio significa vessare lo stesso. Come sindacato – conclude Patania – stiamo valutando con il nostro ufficio legale di intraprendere ogni iniziativa a tutela del lavoratore”.

top