A rischio nel Vibonese mille aziende agricole

L’allarme della sezione provinciale dell’Unione Artigiani italiani che esprime preoccupazione per gli effetti del coronavirus
L’allarme della sezione provinciale dell’Unione Artigiani italiani che esprime preoccupazione per gli effetti del coronavirus
Informazione pubblicitaria

La sezione provinciale di Vibo Valentia dell’Unione Artigiani italiani esprime la propria preoccupazione per i dati emersi dall’analisi sugli effetti del Covid-19 sul settore agricolo in provincia di Vibo Valentia realizzata dall’Istituto Demoskopica su commissione del Gal Terre vibonesi. I dati relativi al danno economico e alla relativa perdita di fatturato erano purtroppo prevedibili alla luce di un’emergenza sanitaria ed economica di così grande rilievo; tuttavia, a far crescere ulteriormente la nostra preoccupazione è il dato che emerge rispetto alla capacità di proseguire nell’attività imprenditoriale nei prossimi mesi in assenza di ulteriori sostegni economici. Il 52,9% degli intervistati, da quanto leggiamo, ha espresso la probabilità di valutare la chiusura e questo dato è sicuramente allarmante se consideriamo che il settore agricolo incide notevolmente sul tessuto economico e sociale della nostra provincia.
Siamo certi che le istituzioni sono già al lavoro per implementare ulteriormente le misure di sostegno economico, dalla sospensione dei contributi sino alla previsione di ulteriori sgravi fiscali; il nostro vuole essere – conclude la sezione provinciale di Vibo Valentia dell’Unione Artigiani italiani – solo un ulteriore invito a non sottovalutare questo grido di allarme che arriva dal mondo dell’agricoltura e a lavorare di concerto con le associazioni di categoria che quotidianamente ascoltano le istanze dirette di piccole e medie imprese”.