sabato,Luglio 24 2021

Contratto Lsu-Lpu, sindaci dell’Angitolano in Prefettura a Vibo

Non rientra la mobilitazione per il rinnovo della contrattualizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità. I primi cittadini di Monterosso, Maierato e Francavilla in delegazione da Giudo Longo. Rassicurazioni dagli amministratori di Serra San Bruno e Pizzo

Contratto Lsu-Lpu, sindaci dell’Angitolano in Prefettura a Vibo

I sindaci di Monterosso, Maierato e Francavilla Angitola si sono recati questa mattina in Prefettura a Vibo Valentia accompagnati da una delegazione di lavoratori Lsu-Lpu dei rispettivi Comuni. Al centro dell’attenzione ancora il rinnovo dei contratti in scadenza, domani, 31 dicembre. L’intero bacino dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità è infatti in agitazione per il paventato rischio di non veder rinnovata la contrattazione a causa dei paletti imposti dalla “Legge Madia” che determina difficoltà da parte degli Enti nel procedere nella direzione auspicata dagli stessi lavoratori.

Prime certezze sono arrivate, nel Vibonese, per i lavoratori dei Comuni di Arena e Capistrano, guidati dai sindaci Schinella e Martino, dove i sindaci hanno proceduto alla contrattualizzazione mentre nei Comuni di Serra San Bruno e Pizzo, dove la forza lavoro è numericamente consistente, rassicurazioni sono giunte dai sindaci Tassone e Callipo che hanno garantito – in linea con i chiarimenti urgenti forniti dalla Regione – che procederanno alla stipula dei nuovi contratti. Tali rassicurazioni invece non sono bastate ai tre Comuni dell’Angitolano i cui primi cittadini si sono recati, in questa rovente antivigilia di Capodanno, in Prefettura.

LEGGI ANCHE:

Esplode la “bomba” Lsu/Lpu, proteste in diversi Comuni nel Vibonese

Rinnovo dei contratti Lpu-Lsu, lavoratori in protesta anche a Tropea

 

top