Nuovo ospedale di Vibo, per la Cgil «Il tempo è scaduto»

Il segretario provinciale del sindacato confederale, Luigi Denardo, suona la sveglia a politica e istituzioni: «Non possiamo attendere oltre i tempi definiti. Ne va delle sorti dell’economia locale»

Il segretario provinciale del sindacato confederale, Luigi Denardo, suona la sveglia a politica e istituzioni: «Non possiamo attendere oltre i tempi definiti. Ne va delle sorti dell’economia locale»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Nel disperato bisogno di ricercare una via di uscita dalle gravi condizioni in cui versa il nostro territorio, siamo da settimane, dopo l’avvio del nuovo anno, ad insistere presso il Dipartimento regionale ai Lavori pubblici nel rispetto dei tempi stabiliti per l’inizio dei lavori del nuovo ospedale di Vibo Valentia». 

Informazione pubblicitaria

È quanto fa sapere in un nuovo intervento il segretario generale della Cgil vibonese, Luigi Denardo, riferendo di una «assillante azione sindacale – grazie alla quale – abbiamo la consapevolezza di quanto poco altro è stato fatto nella possibilità di rilanciare gli investimenti produttivi e del concreto rischio di impantanare il processo economico e sociale sul territorio. Non possiamo attendere oltre i tempi definiti sapendo che l’avvio dei lavori darebbe un concreto segnale nella stessa fiducia di un cambiamento e nella prospettiva di migliorare i servizi e la tutela fondamentale della salute. Questo è il momento di comprendere realmente l’opportunità delle scelte e la determinazione nel compierle. I molteplici tavoli istituzionali che, come Cgil abbiamo impegnato nella Prefettura di Vibo, adesso devono sancire la conclusione delle procedure tecnico-amministrative e l’apertura ufficiale dei cantieri». 

Dunque, conclude Denardo, «sollecitiamo, ancora una volta, il Prefetto Longo affinché si assuma il compito di fare un ultimo giro di ricognizione e predisporre la convocazione ufficiale atta a sancire l’avvio dei lavori. Così come, sarebbe oltremodo opportuno sottolineare la responsabilità necessaria dei livelli istituzionali e politici nel dare un impulso prioritario a questa unica e vitale opera per il Vibonese».     

LEGGI ANCHE:

Nuovo ospedale di Vibo, in Prefettura il punto sull’iter dei lavori

Sanità vibonese e nuovo ospedale, la Cisal condivide la spinta del prefetto Longo