giovedì,Agosto 5 2021

Vibo, l’Ordine degli ingegneri lancia nelle scuole il concorso per il nuovo logo

Pubblicato il bando di gara rivolto alle quarti e quinte classi delle scuole superiori della provincia. Previsti premi in denaro per i primi tre classificati

Vibo, l’Ordine degli ingegneri lancia nelle scuole il concorso per il nuovo logo

L’Ordine degli ingegneri della provincia di Vibo Valentia ha pubblicato un bando di gara per la realizzazione del nuovo logo. Il bando è rivolto agli alunni delle quarte e quinte classi delle scuole secondarie di secondo grado della provincia ed avrà scadenza giorno 6 aprile 2021. L’iniziativa è stata presentata, nel pomeriggio di ieri, a tutti i dirigenti scolastici vibonesi attraverso una videoconferenza durante la quale il presidente SalvatoreArtusa e il rup TeresaMazzei hanno illustrato il contenuto dello stesso bando e lo spirito dell’iniziativa.

Il Consiglio dell’ordine degli ingegneri ha volutamente deciso di coinvolgere le scuole della provincia per la realizzazione del logo che rappresenterà la categoria degli ingegneri vibonesi per i prossimi anni ed avrà una visibilità nazionale. Il bando ha previsto, per la determinazione dei punteggi da attribuire alle varie proposte, una valutazione che tenga conto di diversi elementi come la rappresentatività dell’ente e quella del territorio, l’originalità della proposta, la sua composizione grafica, la costruzione tecnica ed infine l’efficacia e la flessibilità di applicazione bidimensionale e tridimensionale.

L’Ordine ha anche deciso di premiare i partecipanti con un riconoscimento economico pari a 700 euro per il primo classificato, 300 euro per il secondo e 200 euro per il terzo. Si tratta di un’importante decisione che l’attuale consiglio ha fortemente sostenuto a testimonianza della politica di far conoscere all’esterno l’Ordine, organismo di massima rappresentanza degli ingegneri, che con questa iniziativa conclude un percorso di coinvolgimento del territorio, intrapreso sin dal momento del primo insediamento e che oggi si apre anche agli alunni delle scuole vibonesi.

Articoli correlati

top