Vibo, fenomeno “Flashwork”: quando il lavoro corre sul web (VIDEO)

Nasce in città la piattaforma che, grazie ad internet, crea nuove opportunità di impiego combattendo la piaga della disoccupazione

Nasce in città la piattaforma che, grazie ad internet, crea nuove opportunità di impiego combattendo la piaga della disoccupazione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

E’ un’idea che sul web è già diventata virale. Un sistema che non risolverà la piaga atavica della disoccupazione ma che in provincia di Vibo Valentia ha già regalato centinaia di sorrisi a chi un lavoro non ce l’aveva e, invece, adesso ce l’ha. Si chiama “Flashwork” ed è una piattaforma web che in poco tempo ha messo insieme migliaia di persone e aziende costruendo un bacino di più di 7000 utenti che saltuariamente o in maniera continuata cercano e offrono lavoro

Informazione pubblicitaria

L’idea, risultata vincente a suon di “click”, è semplicissima: unire domanda e offerta, in maniera completamente gratuita, sfruttando la velocità e la capillarità dei social. Lì dove tutto è partito tre anni fa.

Flashwork non fa miracoli ma da solo delle opportunità. Così tante da “costringere” l’ideatore del progetto a trasferirsi su una vera e propria piattaforma web per avere la possibilità di accogliere le tante richieste e offerte ricevute. Oggi è un sito web, fruibile da tutti, diviso in sezioni e generi. 

«Quando abbiamo creato il gruppo su Facebook, sinceramente, non pensavamo di poter raggiungere questi risultati – spiega Massimo Porcelli -. Poi man mano che i giorni passavano – continua – e le richieste di lavoro si trasformavano in qualcosa di concreto, insieme ai miei collaboratori abbiamo deciso che dovevamo allargare questa possibilità a più persone. Ed oggi – chiosa – eccoci qui». 

E a chi gli chiede perché lo fa, il giovane imprenditore risponde così: «E’ vero, non ci guadagniamo nulla di materiale, ma a volte basta “grazie” per sentirsi ricchi».