sabato,Novembre 27 2021

Al via questa sera la prima edizione del Premio Città di Arena

La showgirl Carmen Russo madrina della serata. Tra i premiati anche il direttore di LaCNews24 Pino Aprile e il giornalista Pietro Comito

Al via questa sera la prima edizione del Premio Città di Arena
Una veduta panoramica di Arena

Il suggestivo scenario di piazza Generale Pagano sarà teatro della prima edizione del Premio Città di Arena, kermesse che si terrà questa sera con inizio alle ore 21,30, organizzata dall’amministrazione comunale e voluta per esaltare le personalità calabresi che si sono distinte non solo per qualità professionali, ma soprattutto per quelle morali e per gesti concreti di solidarietà. «In un contesto in cui sembra facciano notizie solo storie di crimini, di inefficienze, di malasanità abbiamo reputato doveroso esaltare le cose belle e buone che esistono intorno a noi, diffondendo e onorando la cultura della solidarietà, i valori di umanità e le gesta di chi si è distinto e si distingue per generosità, abnegazione e impegno civile», ha spiegato il sindaco Antonino Schinella. [Continua in basso]

Il premio si dividerà in tre sezioni, impegno civile, volontariato e solidarietà, e vedrà, tra gli altri, la partecipazione di due ospiti di eccezione, due artisti di livello nazionale, celebrità della tv nazional popolare molto amate dal pubblico, coppia inossidabile e tra le più longeve nello scenario televisivo italiano: Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi.

Elenco dei premiati. Per la Sezione impegno civile, un riconoscimento a Maria Bernardi, commissario straordinario dell’Asp di Vibo Valentia, la prima in Calabria per percentuale di vaccinati in rapporto alla popolazione residente, e a coloro i quali l’hanno coadiuvata in questi difficili mesi di pandemia: i vertici del Dipartimento provinciale Prevenzione, Antonio Demonte e Antonino Restuccia, e i responsabili provinciali delle vaccinazioni, Antonio Cirillo e Gregorio Polistina. Sempre nell’ambito della Sezione impegno civile, premio anche per Giuseppe Crisafulli, brigadiere in pensione che in 36anni di servizio prestato ad Arena ha incarnando le virtù e valori etici e sociali dell’Arma, riscuotendo sempre grande fiducia e apprezzamento dalla popolazione, al direttore di LaCNews24 Pino Aprile e al giornalista Pietro Comito, cui va il grande merito di “aver tirato fuori dal silenzio mediatico Rinascita Scott, uno dei più grandi processi della storia di lotta al crimine organizzato, e per l’encomiabile lavoro a favore della verità e a difesa del diritto all’informazione”. [Continua in basso]

Per la Sezione Volontariato, saranno premiati alcune personalità che in un particolarissimo momento legato all’emergenza Covid-19, si sono contraddistinti per generosità, umanità e solidarietà prestato la propria encomiabile assistenza volontaria a favore della comunità arenese: il medico di medicina generale Vincenzo Grenci, la biologa Raffaela Lopresti, l’infermiere Francesco Calabrese, i volontari di Protezione Civile PromoArena, l’Oss Salvatore Michele Stramandinoli e il dottore Vincenzo Greco.

Infine, per la Sezione Solidarietà, il riconoscimento andrà a chi ha saputo dimostrare sensibilità e l’attenzione verso i problemi della comunità: all’imprenditore Alessandro Pagano e ai titolari della Fabet Uomo, per la distribuzione gratuita di dispositivi di protezione individuali, e all’imprenditore Pippo Caffo e alla “sua” Vibonese, società di calcio di cui è presidente, per la lodevole iniziativa “Alimentiamo la solidarietà” con cui sono riusciti a veicolare i valori educativi, formativi e solidali dello sport in un particolarissimo momento legato all’emergenza sanitaria.

top