martedì,Ottobre 19 2021

“Nduja Village” di Spilinga, arrivano gli elogi del Gal “Terre Vibonesi”

L’agenzia di sviluppo partner nell’organizzazione. Il presidente Papillo: «Intuizione innovativa, format raffinato»

“Nduja Village” di Spilinga, arrivano gli elogi del Gal “Terre Vibonesi”
Il presidente Vitaliano Papillo

Il presidente del Gal “Terre Vibonesi” Vitaliano Papillo elogia gli organizzatori dello “Nduja Village” di Spilinga che, dopo lo stop covid del 2020, quest’anno, nella quarantacinquesima edizione, per aggirare in sicurezza l’ostacolo sono riusciti a partorire «un’intuizione innovativa, dando vita a un format raffinato e vincente per promuovere la regina internazionale degli insaccati e, con essa, le “Terre Vibonesi” nella loro interezza». Due tra i punti fondamentali nell’attività del Gal, tra i principali partner dell’evento con tutta una serie di iniziative che contribuiscono con lo scopo prefissato: concorre a dare a una preziosità vibonese il giusto palcoscenico da dove potersi esibire in tutto il suo splendore di gusto. [Continua in basso]

«Il “Villaggio” della ‘Nduja, infatti – spiega Papillo – è un’idea geniale che, “circoscrivendo” in termini di spazi l’evento, e contingentandone gli accessi su cinque serate, paradossalmente lo ha allargato, arricchendolo di tante eventi capaci di fare da ulteriore cassa di risonanza per la già notevole popolarità enogastronomica e culinaria di sua piccantezza la ‘nduja, apprezzata sia da spalmare su bruschette e fette di buon pane che come ingrediente chiave di tante calde ricette. Show coking e talk show – commenta il presidente del Gal – con la presenza di accademie di cucina, “brillanti” orafi in un’inedita veste, apprezzati chef, rinomati pizzaioli, seguitissimi food blogger, responsabili della comunicazione di aziende a caratura nazionale ed internazionale, professori universitari, amministratori delegati di notissimi fast food e presidenti di agenzie per lo sviluppo costiero, che si alterneranno a fare da promoter a un prodotto squisito in tutte le salse e per tutti i palati. Tutti all’interno di un evento destinato a divenire “pioniere” e apripista di un nuovo ed efficace modo di mostrare a una platea internazionale quello che è il territorio vibonese e ciò che ha di buono da offrire e di bello da mostrare. In tal senso – aggiunge sempre il presidente – la ‘nduja, promuovendo nel suo “villaggio” se stessa come gradito e apprezzato brand, insieme agli altri prodotti d’esclusiva pregevolezza, rappresenta la porta d’accesso a una provincia che dal punto di vista turistico ed enogastronomico non ha eguali in Calabria, di cui è la sintesi perfetta. Per questo il Gal – conclude Papillo – c’è in maniera convinta in questa occasione e sarà presente in prima linea in tutte quelle circostanze in cui protagonista sarà il territorio e tutti i numerosi ingredienti che lo compongono».

Articoli correlati

top