domenica,Novembre 28 2021

Zaccanopoli, stasera concerto dell’Orchestra di Fiati Tirrenium

Il gruppo musicale, nato nel settembre del 2015, è formato da giovani musicisti provenienti da diversi comuni del Vibonese

Zaccanopoli, stasera concerto dell’Orchestra di Fiati Tirrenium
L'esibizione dell'orchestra Tirrenium ai Musei Vaticani

Oggi, lunedì 23 agosto, presso Piazza Gemma di Zaccanopoli, con inizio alle ore 21,30 Ama Calabria organizza un concerto dell’Orchestra di Fiati Intercomunale Tirrenium della provincia di Vibo Valentia, diretta dai Maestri Maurizio Managò e Bruno Carrera. La manifestazione, promossa da Ama Calabria nell’ambito del progetto MusicAma Calabria un Grande Evento chiamato … Calabria, si realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Calabria, del Cidim (Comitato nazionale italiano musica) e della Buffet & Crampon di Parigi. [Continua in basso]

L’Orchestra di Fiati Intercomunale Tirrenium della Provincia di Vibo Valentia, nata nel settembre del 2015, è formata da giovani provenienti da una zona geografica ben definita, che dalle Serre calabresi si estende fino alla Costa degli dei, interamente affacciata sul mar Tirreno, da qui il nome dell’orchestra, Tirrenium. I comuni che aderiscono a questo progetto sono: Nicotera, Joppolo, San Calogero, Limbadi, Rombiolo, Zaccanopoli, Zungri, Zambrone, Spilinga, Parghelia, Pannaconi, San Nicola da Crissa, Vibo Valentia, Serra San Bruno. L’interesse dei giovani musicisti si palesa immediatamente e l’orchestra, da una formazione iniziale di 25 elementi, ne arriva a contare oggi circa 65, con un continuo crescendo di adesioni, tutto ciò sotto l’attenta direzione del maestro Maurizio Managò. Al di là del dato musicale, importante è la funzione sociale del complesso e assai significativi sono stati i concerti tenuti nel dicembre “Concerto dietro le sbarre” presso la casa circondariale di Vibo Valentia e lo scorso giugno a Limbadi in occasione della manifestazione “l’Urlo delle donne scomparse”per non dimenticare la triste storia di Maria Chindamo, la mamma calabrese vittima di lupara bianca. L’orchestra oltre che dal suo direttore stabile è stata guidata da personalità di grande prestigio internazionale come Marco Somadossi ed il belga Bert Appermont. Ha già vinto numerosi primi premi in concorsi nazionali e si è esibita presso il Cortile della Pigna dei Musei Vaticani, nell’ambito della Stagione Concertistica organizzata dal CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica; con la partecipazione del clarinettista Michele Giovinazzo. A guidarla sin dalla fondazione il Maestro Maurizio Managò, cui si deve la rinascita del fenomeno bandistico calabrese, oggi docente di Strumentazione presso il Conservatorio di Musica di Vibo Valentia.

Il programma prevede l’esecuzione del Preludio della Carmen di Georges Bizet, di Sulla spiaggia del mare (sinfonia, arrangiamento di Maurizio Managò) di Estero Barbieri, di alcuni classici dell’800 (nell’arrangiamento sempre di Managò), di Aldebaran di Andrea Moncalvo, di Amarcord di Nino Rota, di Nuovo Cinema Paradiso (arr. Managò) di Ennio Morricone, di Nel Blu dipinto di Blu (arr. Donato Semerarao) di Domenico Modugno, di Caruso (arr. Daniele Carnevali) di Lucio Dalla, di Mamma (arr. Angelo De Paola) di Cesare Andrea Bixio e di Nessun Dorma di Giacomo Puccini.

top