Le Iene incalzano Cesare Pasqua: «Suocero d’oro che ha sistemato la nuora»

La popolare trasmissione di Italia 1 torna a Vibo per raccogliere le denunce del responsabile del servizio veterinario dell’Asp Francesco Massara riferite all’ex collega
La popolare trasmissione di Italia 1 torna a Vibo per raccogliere le denunce del responsabile del servizio veterinario dell’Asp Francesco Massara riferite all’ex collega
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La popolare trasmissione di Italia 1 “Le Iene” torna a Vibo Valentia per un servizio, firmato da Filippo Roma e Angelo De Luca, dedicato a uno dei manager più noti della sanità vibonese: l’ex direttore del Dipartimento di prevenzione (oggi in pensione) Cesare Pasqua. Ad accendere i riflettori sul dirigente, più volte affacciatosi alla politica e padre del consigliere regionale Vincenzo Pasqua, sono le accuse del responsabile del Servizio veterinario dell’Asp di Vibo Francesco Massara, presidente dell’Ordine provinciale dei veterinari. Secondo l’ex collega, spiegano Le Iene, “Pasqua avrebbe fatto di tutto per aiutare la nuora (la dottoressa Serena Velocci, moglie di Vincenzo) a ottenere un lavoro”. Filippo Roma incalza il “suocero d’oro” (così lo ribattezzano Le Iene nell’occasione) che si trincera dietro una serie di “non so”, “non ricordo” e “lo escludo”. Intervista anche il direttore sanitario dell’Asp Michelangelo Miceli e la stessa dottoressa Velocci che, in buona sostanza, aggirano le sue domande. Ad affondare il coltello nella piaga è però, ancora una volta, Massara, che sciorina una serie di atti e documenti che mostrerebbero palesi anomalie. Un quadro impietoso che, se dovesse trovare conferma, offrirebbe l’ennesima cartolina avvilente della sanità vibonese… in diretta nazionale.  

Informazione pubblicitaria