Anno scolastico al via a Mileto all’interno della Villa della Gioia

Cerimonia di inaugurazione nella struttura di Paravati voluta da Natuzza Evolo che provvisoriamente ospiterà alunni della scuola media e due classi della primaria
Cerimonia di inaugurazione nella struttura di Paravati voluta da Natuzza Evolo che provvisoriamente ospiterà alunni della scuola media e due classi della primaria
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si è consumata all’interno della “Villa della Gioia” di Paravati, sorta anni fa su input della serva di Dio Natuzza Evolo, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico sul territorio comunale di Mileto. Un momento importante anche dal punto simbolico, vista l’esigenza di ripartire dopo la delicata fase di lockdown dovuta al propagarsi del coronavirus, che il sindaco Salvatore Fortunato Giordano e la sua giunta hanno significativamente deciso di sancire e di immortalare proprio nei nuovi locali, interni alla Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, che temporaneamente ospiteranno gli alunni della Scuola media “Nicola Taccone Gallucci” e due classi della scuola primaria “Giuseppe Morabito” dell’Istituto comprensivo. La cerimonia di riapertura nei “luoghi” di Mamma Natuzza si è svolta con tutti i crismi dell’ufficialità, alla presenza del primo cittadino e di gran parte dell’amministrazione comunale, del dirigente scolastico Antonello Scalamandrè, del presidente della Fondazione Pasquale Anastasi e dei massimi rappresentanti territoriali dei carabinieri e della polizia municipale. [Continua]

Informazione pubblicitaria

Nel corso dell’incontro si è rimarcata l’importanza del momento, ma anche la sinergia tra uomini e istituzioni che, in piena emergenza, conseguente anche a una serie di concomitanti lavori di adeguamento e messa in sicurezza degli edifici scolastici esistenti, ha permesso in poco tempo di allestire all’interno della Villa della Gioia locali idonei e all’avanguardia anche in materia di normative anti Covid. Tra gli interventi, quello del presidente Anastasi, il quale ha tra l’altro auspicato che a breve anche la chiesa interna alla spianata possa venire consacrata e aperta al culto. La delegazione ha fatto visita a tutte le classi del plesso ed ha incontrato anche alcuni genitori degli alunni. Quindi, la solenne benedizione della struttura, nell’ occasione impartita dal già presidente della Fondazione e parroco di Paravati don Pasquale Barone.