sabato,Luglio 24 2021

I genitori delle frazioni costiere scrivono al sindaco: «Ripristini la Dad o non manderemo i figli a scuola»

Accorato appello di un gruppo di genitori di Vibo Marina, Porto Salvo, Bivona e Longobardi: «Il diritto alla salute viene prima del diritto allo studio»

I genitori delle frazioni costiere scrivono al sindaco: «Ripristini la Dad o non manderemo i figli a scuola»

L’imminente riapertura delle scuole primarie e secondarie e la massiccia campagna di screening sulla popolazione scolastica non sembra aver tranquillizzato tutti. Intenzionati a non mandare i figli a scuola un gruppo di genitori di Vibo Marina, Porto Salvo, Bivona e Longobardi, che si rivolge al sindaco Maria Limardo. «Nonostante le sentenze del Tar e da ultimo quella del Consiglio di Stato che hanno dichiarato come le  attività scolastiche debbano svolgersi in presenza, noi genitori – affermano –  siamo estremamente preoccupati ed impauriti per l’ aumentare dei contagi da Covid 19». I genitori pongono altresì l’accento sulla sicurezza negli istituti scolastici: «Luoghi – affermano- in cui avviene la mescolanza di una variegata popolazione non solo delle frazioni costiere ma anche dei paesi limitrofi. E se la maggior parte dei contagi ha origine e diffusione all’interno dei nuclei familiari, va da sè – scrivono – che la scuola rappresenta il luogo cruciale in cui questi contagi si veicolano in maniera silente, vista la modalità con cui i ragazzi  di tutte le scuole diffondono la malattia, essendo spesso asintomatici o paucisintomatici. Né tantomeno possiamo costringere i nostri figli a trascorrere dalle cinque alle otto ore giornaliere con le finestre aperte per garantire l’areazione». Alla luce di queste preoccupazioni e convinti come il diritto alla salute venga prima del diritto allo studio, i firmatari della lettera annunciano l’intenzione di non mandare i figli a scuola, auspicando il ripristino della Dad. «Dopo tutti gli sforzi fatti in questo periodo, sarebbe irragionevole far rientrare gli studenti e il personale addetto negli istituti scolastici»

Articoli correlati

top