domenica,Ottobre 17 2021

Vibo, la Lega saluta due nuove adesioni: Muratore e Muzzopappa salgono sul carroccio

L’annuncio nel corso dell’ultima assemblea alla presenza del commissario regionale Saccomanno. Si terrà nel Vibonese la festa regionale del partito

Vibo, la Lega saluta due nuove adesioni: Muratore e Muzzopappa salgono sul carroccio

Due nuovi ingressi nella Lega in provincia di Vibo Valentia. All’addio di Roberto Incoronato, imprenditore ricadese che nei giorni scorsi ha sbattuto la porta evidenziando la propria distanza dalle scelte del partito a livello nazionale e regionale, i leghisti nostrani – guidati dal coordinatore Michele Pagano – rispondono annunciando un doppio ingresso, ufficializzato ieri nel corso di un’assemblea.

Ad indossare la camicia verde sono l’ex presidente del Consiglio comunale di Vibo Valentia Pino Muratore, medico odontoiatra, e il presidente della Banca di credito cooperativo del Vibonese Francesco Muzzopappa, avvocato.

Per l’occasione, nella sede di corso Vittorio Emanuele, oltre a Pagano, erano presenti il commissario regionale del partito, Giacomo Francesco Saccomanno, e il coordinatore comunale Mino De Pinto. «Vogliamo un partito che, sulla scia di quanto sta avvenendo in altre parti d’Italia, segni un cambiamento radicale della politica in Calabria – ha dichiarato Saccomanno in una nota -. Bisogna dare una svolta radicale alla politica nella nostra terra che ha tante risorse e non sa valorizzarle perché ancorata a vecchie ottiche campanilistiche, ma anche perché ingessata da una burocrazia regionale cresciuta al di fuori della meritocrazia e non in grado di stare al passo con i tempi».

Dai nuovi aderenti parole propositive. Così Francesco Muzzopappa si è detto «convinto che serva un cambio di passo e che ognuno di noi deve dare un contributo a questa terra per fare in modo che i nostri figli rimangano qui e non siano destinati ad emigrare». Da Pino Muratore, dimessosi da presidente del Consiglio «per contestare il vecchio modo di fare politica e le contiguità con la mafia», l’invito a raccogliere la «vera sfida: quella di prendersi cura della dignità delle persone. Dignità che è stata calpestata dalla pandemia e dalle scelte politiche del Governo Conte. Ho scelto di aderire alla Lega perché ho visto un bel progetto per il territorio fatto di idee ed onestà».

Nell’occasione Pagano e Saccomanno hanno annunciato che «a Vibo Valentia si svolgeranno due grandi eventi della Lega. Nel mese di giugno si svolgerà una convention in cui i dipartimenti presenteranno i progetti in corso di elaborazione, a cui parteciperà il ministro del Turismo Garavaglia ed altri esponenti del Governo. Successivamente, a metà luglio, la città ospiterà la prima festa regionale della Lega, con incontri, dibattiti e stand promozionali del territorio».

Articoli correlati

top