giovedì,Giugno 17 2021

Comune Vibo, l’aula decide il rappresentante nel Collegio del “Filangieri”

Dodici i punti iscritti all’ordine del giorno della seduta del civico consesso che si terrà lunedì in prima convocazione. Diversi sono gli argomenti presentati dalle forze politiche di opposizione

Comune Vibo, l’aula decide il rappresentante nel Collegio del “Filangieri”
I banchi dell'attuale maggioranza consiliare

Sono dodici i punti iscritti all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Vibo Valentia convocato dal presidente dell’aula Rino Putrino. Il civico consesso si riunirà in seduta pubblica straordinaria, in prima convocazione, lunedì prossimo, 7 giugno, inizio dei lavori fissato alle ore 9,15, ed in eventuale seconda convocazione per il giorno seguente, martedì 8 giugno, alle ore 10,15.  La seduta si svolgerà, ferme restando le normative di contenimento del covid-19, a porte chiuse e con modalità di partecipazione mista: in presenza o, in alternativa, in videoconferenza tramite accesso da remoto. [continua in basso]

All’ordine del giorno sono iscritti i seguenti argomenti: dopo le eventuali comunicazioni del sindaco Maria Limardo o del presidente Putrino, il Consiglio passerà a occuparsi di due interrogazioni presentate da Stefano Luciano, capogruppo del Pd: la prima mira a «comprendere l’iter logico giuridico che ha interessato le seguenti nomine da parte dell’amministrazione comunale: quella del segretario generale Scuglia e dell’architetto Nocita quale posizione organizzativa», mentre con la seconda il consigliere di opposizione vuole «conoscere la volontà dell’amministrazione in riferimento alla possibilità che le aree di Vibo Marina destinate a porti, approdi ed altro di mero interesse turistico ricreativo, diventino aree a gestione comunale e regionale».

Altro punto riguarda la mozione presentata da dieci consiglieri comunali di minoranza avente per oggetto “Aumento della capacità di riscossione dei tributi comunali”. In agenda poi cinque proposte di deliberazione: “Regolamento per l’applicazione della tassa rifiuti Tari – decorrenza dall’1 gennaio 2021”; “Cessione di una porzione di terreno con annessa cabina elettrica di trasformazione in via Degli Artigiani alla società E-Distribuzione Spa, necessaria al funzionamento della realizzanda scalinata e il collegamento mobile tra il terminal bus e il centro città”; “Designazione rappresentante del Comune di Vibo, quale componente dell’organo collegiale del Convitto “Filangieri” di Vibo”; “Approvazione regolamento Centri di raccolta comunale”; “Verifica quantità e qualità aree e fabbricati da destinarsi a residenza, ad attività produttive e terziarie”. [Continua in basso]

Infine, l’aula di Palazzo Luigi Razza dovrebbe occuparsi di cinque ordini del giorno presentati dalle diverse forze di minoranza presenti in Consiglio. Eccoli: “Questione dell’ex cementificio”; “Emergenza sanitaria”; proposta di “Atto d’indirizzo volto alla riduzione di aliquote e tariffe degli enti territoriali in caso di pagamento mediante domiciliazione bancaria”; “Proposta di atto d’indirizzo volto alla chiusura della strada via Cementificio di Vibo Marina”.

LEGGI ANCHE: Rifiuti: le grandi utenze lasciano il Comune di Vibo, Tari ai privati

Articoli correlati

top