giovedì,Settembre 23 2021

Comune di Joppolo, il no della minoranza al Rendiconto 2020

I consiglieri Dato, Burzì e Siclari non hanno presenziato ai lavori del Consiglio per protestare contro trasferimento della sala consiliare nei locali della biblioteca. Intervento inviato via pec

Comune di Joppolo, il no della minoranza al Rendiconto 2020
Giuseppe Dato

I consiglieri comunali di minoranza di Joppolo, Giuseppe Dato, Salvatore Burzì e Stefano Siclari, proseguendo nella protesta contro il trasferimento che ritengono “illegittimo, non temporaneo né urgente della sala consiliare negli angusti locali della biblioteca comunale”, non hanno presenziato ai lavori del Consiglio inviando via pec un intervento con richiesta al segretario comunale di inserimento dell’atto deliberativo.

Si prende atto che non è stata tenuta in considerazione, nemmeno per il Rendiconto 2020, nè la sentenza n.80/2021 della Corte Costituzionale nè l’art. 52 comma 2  del decreto legge n.73 del 25 maggio 2021. Non vogliamo entrare nel merito degli artifici tecnico-finanziari che hanno portato alla quadratura aritmetica-contabile, ma abbiamo il dovere di denunciare – affermano i consiglieri di minoranza del Comune di Joppolo – che il disavanzo calcolato non corrisponde a quello effettivo. Infatti, a nostro parere, il disavanzo dovrebbe risultare di gran lunga maggiore, stante il fatto che nella parte accantonata risulta insufficiente la parte accantonata a titolo di Fondo Anticipazione di Liquidità, così come nella parte vincolata non compare nessuna somma. Doveva essere vincolata, ad esempio, la somma residua avuta con l’ordinanza n. 658 dal capo del Dipartimento della Protezione Civile per risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare  (Emergenza Covid-19). Sempre grazie ai predetti artifici contabili – spiegano ancora i consiglieri Dato, Siclari e Burzì – l’ente non risulta strutturalmente deficitario, nonostante abbia positivi i tre importanti indicatori: Indicatore 1.1 (incidenza spese rigide-ripiano disavanzo,personale e debito-su entrate correnti) maggiore del 48%; Indicatore 2.8 (incidenza degli incassi delle entrate proprie sulle previsioni definitive di parte corrente ) minore del 22% ; Indicatore 10.3 (sostenibilità debiti finanziari) maggiore del 16%. E’ stata celata anche la richiesta dell’ultima anticipazione di liquidità di due milioni di euro. [Continua in basso]

Stefano Siclari

Il responsabile del servizio finanziario, nella sua relazione, ha ammesso il mancato incasso dei tributi e dopo cinque anni, sempre per quanto riguarda i tributi, ha definito improcrastinabile l’avvio di un’azione di recupero massivo delle annualità pregresse. Anche l’organo di revisione, nella sua relazione, certifica che nella relazione della giunta non sono illustrate le gestioni dell’ente, i criteri di valutazione utilizzati, nonché i fatti di rilievo verificatesi dopo la chiusura dell’esercizio. In definitiva – concludono i consiglieri di minoranza – gli amministratori continuano a nascondere con l’uso dei numeri i reali gravi problemi economico-finanziari dell’ente che sono di tutt’altra prospettazione. Comunque il nostro è un voto contrario all’approvazione del Rendiconto 2020”.

LEGGI ANCHE: Joppolo, lavori alla Torre e al torrente Agnone: i dubbi dell’ex sindaco Vecchio

Torre Parnaso nel degrado, Nicotera alla Soprintendenza: «Joppolo la metta in sicurezza»

Comune di Joppolo e gettoni di presenza, i consiglieri di minoranza contro l’amministrazione

Comune di Joppolo: liquidati i gettoni ai consiglieri, ma non tutti rinunciano

L’ INCHIESTA | Dal Vibonese alla Lombardia, le relazioni pericolose di due consiglieri comunali di Joppolo

Articoli correlati

top