Comune Vibo: Stefano Luciano boccia la nomina del nuovo assessore

La designazione fatta dal sindaco Elio Costa non va giù al leader di "Vibo Unica" che parla di "spinta a vivacchiare” e di morte della politica senza volontà di cambiamenti

La designazione fatta dal sindaco Elio Costa non va giù al leader di "Vibo Unica" che parla di "spinta a vivacchiare” e di morte della politica senza volontà di cambiamenti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“La nomina dell’assessore all’ambiente è un “rattoppo”, che si pone in antitesi rispetto alla posizione espressa dallo scrivente che aveva richiesto una rivisitazione complessiva di giunta ed uffici per ottenere un rilancio dell’azione amministrativa, in una città dove è oltremodo chiaro che la maggioranza assoluta dei cittadini è in posizione critica rispetto all’attuale giunta”. E’ quanto afferma in una nota il leader di “Vibo Unica”, Stefano Luciano, in merito alla nomina del nuovo assessore comunale all’Ambiente decisa dal sindaco Elio Costa. “Decidere invece di tappare i buchi lasciati liberi da Vibo Unica – afferma Luciano – senza un progetto complessivo che parta dalla consapevolezza che le promesse della campagna elettorale sono rimaste disattese, è sintomatico della volontà di conservare tutte le metodologie negative e deleterie che sino ad oggi hanno caratterizzato la politica vibonese e dunque appare chiaro che non esiste alcuna voglia per un reale cambiamento ma soltanto la spinta a volere vivacchiare. L’on.le Mangialavori, su cui oggi grava tutto il peso politico di questa amministrazione, si mantiene in silenzio per non creare problemi. E però serve un confronto di posizione tra le varie forze politiche rappresentate dalle liste civiche. Dove non ci sono posizioni chiare, la politica muore e la morte della politica non fa sperare nulla di buono. Liste civiche e politica militante non sono in contrasto ma possono influenzarsi a vicenda e dare vita a nuove prospettive, ma se la politica militante rimane nascosta, non si disegnano nuovi orizzonti. Occorre un guizzo d’orgoglio e riprendere il cammino interrotto. Ci sono buchi neri che dobbiamo estirpare – sostiene Stefano Luciano – e occultamenti che non consentiranno nel futuro una proiezione positiva della nostra città. Mi auguro che da qui in avanti possano crescere le alleanze politiche sul territorio per consentire agli elettori di poter investire su progetti ed uomini credibili. Occorre un percorso politico nuovo da costruire attraverso una rete di amministratori che spendono competenze ed energie per affrontare in modo risolutivo i problemi della città capoluogo”.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Comune Vibo: nominato il nuovo assessore all’Ambiente

Crisi al Comune di Vibo, per il Pd: «È il momento di costruire l’alternativa»

Crisi al Comune di Vibo, Marasco: «Costa al capolinea, si torni al voto»

Comune Vibo, la mossa di Luciano: «Torniamo in maggioranza se Costa rinuncia ai “rattoppi”»

Comune Vibo, il Pd ai Progressisti: «Non ci sono i numeri per mandare a casa Costa»

 

Città senz’acqua, Tucci (M5S): «Comune di Vibo assente sul problema»

Crisi al Comune di Vibo, Stefano Luciano pronto a tornare in maggioranza

Comune di Vibo, “ok” al Rendiconto ma i numeri sono risicatissimi

Crisi al Comune di Vibo, Barbuto (Mdp): «Siamo all’accanimento terapeutico»

Disavanzo al Comune di Vibo, volano stracci tra Costa e Contartese

Comune Vibo, Costa sicuro: «Così ripianeremo i conti in tre anni» (VIDEO)

“Miracolo” al Comune di Vibo, in quattro giorni il disavanzo passa da 12 a 7 milioni di euro (VIDEO)

Equilibri sempre più precari al Comune di Vibo: Policaro passa con “Vibo Unica”

Omissione di atti d’ufficio: dirigenti del Comune di Vibo rinviati a giudizio

Comune Vibo, l’addio amaro di Lorenza Scrugli: «Mi adeguo ad una scelta che non condivido»

Vibo, lo sfogo di Laura Pugliese: «Io commissariata da sindaco e dirigente» (VIDEO)

Vibo, si dimette anche l’assessore Laura Pugliese (VIDEO)