giovedì,Giugno 17 2021

Comune Vibo, Putrino su Pisani: «Con la maggioranza avrei agito allo stesso modo»

Il presidente del consiglio comunale ritorna sull’espulsione del rappresentante del Movimento 5 Stelle durante i lavori del civico consesso. E al
"Vibonese.it" spiega: «Le sue sono state dichiarazioni allusive»

Comune Vibo, Putrino su Pisani: «Con la maggioranza avrei agito allo stesso modo»
L'aula consiliare del Comune di Vibo Valentia e il presidente del Consiglio Rino Putrino

«Guardi, avrei agito allo stesso, identico, modo anche se si fosse trattato di un esponente della maggioranza consiliare. Io sono il presidente dell’aula e anche se sono chiara espressione del centrodestra, devo avere massimo rispetto delle istituzioni e, di conseguenza, mantenere un atteggiamento neutrale quanto obiettivo e sereno all’interno del civico consesso». [Continua in basso]

Pensieri e parole di Rino Putrino, presidente del consiglio comunale di Vibo Valentia. Le sue brevi dichiarazioni le catturiamo velocemente in uno dei tanti corridoi di Palazzo Luigi Razza e, naturalmente, fanno riferimento a quanto accaduto lunedì scorso durante i lavori consiliari: ossia l’espulsione, proprio da parte del presidente dell’aula Putrino, del consigliere del Movimento 5 Stelle, Silvio Pisani. Quest’ultimo, lo ricordiamo, ha dunque pagato in modo molto caro il fatto di avere dichiarato – al termine del suo intervento di replica alle critiche che esponenti della maggioranza avevano fatto sul momento che vivono i pentastellati a livello nazionale – che, i cambiamenti all’interno del Movimento «sono il sintomo della democrazia. E se qualcuno fa qualcosa di sbagliato o si autosospende o viene espulso. Nel centrodestra invece, non funziona così. Senza dimenticare – ha quindi tuonato Pisani rivolgendosi direttamente ai banchi della maggioranza – visto quello che uscito sui giornali, che voi avete un capo politico che ha incontrato qualcuno che non doveva incontrare».

«Quelle fatte dal consigliere di minoranza Pisani sono state dichiarazioni fortemente allusive che all’interno di un consiglio comunale non si devono rilasciare – ha aggiunto il presidente del civico consesso del capoluogo – Peraltro, il consigliere del Movimento 5 Stelle già in altre occasioni ha detto cose discutibili. Bisogna, invece, mantenere un comportamento oltremodo rispettoso del luogo dove si è e ricordare sempre ciò che in quel momento rappresentiamo. Ritengo, pertanto, – ha ribadito con forza Putrino – di non avere sbagliato assumendo quella decisione. Ripeto: lo avrei fatto, e lo rifarei ancora, qualora si trattasse anche di un consigliere dell’attuale maggioranza di centrodestra. Un errore è un errore, indipendente da chi lo fa», ha chiuso il presidente del Consiglio.

LEGGI ANCHE: Comune Vibo, Pisani alla maggioranza: «Avete un capo politico che incontra chi non dovrebbe». E viene espluso

Il dopo Consiglio, denuncia del M5S: «Al Comune di Vibo finita l’agibilità politica»

Il dopo Consiglio, il gruppo di Forza Italia a difesa di Putrino

top