Ultimati i lavori sulla rete idrica di Piscopio, tempi duri per i “furbetti dell’allaccio”

A renderlo noto l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vibo, Lorenzo Lombardo: «L’intervento consente di recuperare volumi importanti di acqua e scongiurare attacchi abusivi»

A renderlo noto l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vibo, Lorenzo Lombardo: «L’intervento consente di recuperare volumi importanti di acqua e scongiurare attacchi abusivi»

Informazione pubblicitaria
Un panorama di Piscopio
Informazione pubblicitaria

«Ultimati finalmente i lavori della rete idrica di Piscopio, gli stessi sono stati collaudati e consegnati. Precisamente i tratti da piazza San Michele fino all’intersezione con la strada provinciale e proseguendo lungo la stessa fino a raggiungere contrada Raghe passando da contrada Torre. E’ un intervento importante che consentirà all’Ente di risparmiare e recuperare volumi importanti di acqua, visto che allo stato su questo tratto si registra una dispersione dovuta a perdite ed allacci abusivi». Ad affermarlo è l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vibo Lorenzo Lombardo il quale rende noto l’esecuzione di un intervento finanziato con legge 9/2007 per un importo di euro 450.000 euro. «Appaltato nel lontano 2012, ma all’atto della mia nomina ancora non ultimato al punto che si è giunti alla risoluzione del contratto per grave inadempienze della ditta affidataria, si è proceduto ad interpellare progressivamente i soggetti che avevano partecipato all’originaria gara fino al nuovo affidamento all’impresa Martino Francesco, quinta classificata che aveva accettato di completare il lavoro per una importo residuo pari a 87.854,81 euro». (L’articolo prosegue dopo la pubblicità)

Informazione pubblicitaria

Lombardo lo descrive come un «intervento importante in quanto oggi l’approvvigionamento alle famiglie è garantito per poche ore al giorno grazie ad alcune manovre fatte sull’attuale rete da personale del Comune, ed in particolare dal dipendente Fortunato La Bella che pur di garantire il servizio ai residenti di Piscopio è stato sempre operativo anche nei giorni di ferie o di festa. Non gli si può che essere grati. L’intervento – prosegue l’assessore – non solo consentirà di ridurre I disagi relativi all’approvvigionamento ma permetterà all’Ente di effettuare un nuovo censimento dei contribuenti che si vedranno costretti a rivolgersi all’ufficio tributi per registrare il nuovo contatore e richiedere il relativo allaccio». Obiettivo dell’Amministrazione e dell’assessorato «è stato sempre finalizzato al significativo miglioramento del servizio erogato ed alla individuazione di coloro i quali facevano un uso improprio e che per l’Ente era difficile individuare. Mi preme ringraziare i consiglieri di minoranza e maggioranza della frazione ed in particolar modo Ivan Servelli che, sin da subito, non solo sono stati da pungolo ma hanno contribuito fattivamente affinché i lavori fossero conclusi nel più breve tempo possibile. Nei giorni a seguire sarà data opportuna comunicazione ai cittadini sulle modalità di allaccio alla nuova rete, consapevole che ciò rappresenterà una svolta positiva per tutti quei cittadini onesti (e sono la gran parte) che fino ad oggi hanno sofferto per le criticità evidenziate della vecchia rete e che, al contrario, rappresenterà una vera e propria iattura nei confronti di quella residuale parte che fino ad oggi ha usufruito in maniera del tutto gratuita ed incontrollata del prezioso liquido. Un altro tassello importante – conclude Lombardo – che mi porta ad essere sereno che la strada intrapresa è quella giusta».

LEGGI ANCHE: Riqualificazione di piazza Capannina al Pennello, approvato il progetto definitivo