Presentato il Consorzio Costa degli dei, Mangialavori: «Non sarà il solito carrozzone» (VIDEO)

A Tropea l’iniziativa promossa dal senatore di Forza Italia che ora porterà la proposta di legge in Parlamento. Presenti la coordinatrice regionale del partito, Jole Santelli, e i sindaci di Cosenza e Vibo, Mario Occhiuto e Elio Costa

A Tropea l’iniziativa promossa dal senatore di Forza Italia che ora porterà la proposta di legge in Parlamento. Presenti la coordinatrice regionale del partito, Jole Santelli, e i sindaci di Cosenza e Vibo, Mario Occhiuto e Elio Costa

Informazione pubblicitaria
L'iniziativa di Mangialavori a Tropea
Informazione pubblicitaria

Un consorzio di comuni per rilanciare la Costa degli Dei nel panorama turistico nazionale e internazionale. È questa la proposta di legge presentata in Parlamento dal senatore di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori, e illustrata ieri all’hotel Rocca Nettuno di Tropea. Presenti, oltre a numerosi sindaci della zona e importanti rappresentanti istituzionali, la coordinatrice regionale del partito, Jole Santelli, e i sindaci di Cosenza e Vibo, Mario Occhiuto e Elio Costa. Il “Consorzio Costa degli Dei” sarà costituito dai Comuni rivieraschi della provincia vibonese, ma non è da escludere, in futuro, il coinvolgimento di altri centri interni. L’ente avrà l’erogazione annuale di un contributo di 15 milioni di euro da ripartire tra le varie realtà. Scopo del progetto è il potenziamento di strutture e infrastrutture territoriali, con un occhio di riguardo al sistema viario, alla valorizzazione di tutti gli elementi culturali che caratterizzano l’area, alla tutela dell’ambiente costiero e delle aree marine e alla realizzazione di interventi per la riconversione di aree industriali dismesse. L’ente avrà una durata di vent’anni, prorogabili per una sola volta a richiesta dei consorziati. Lo Statuto dovrà essere approvato dai vari consigli comunali, che designeranno anche i loro rappresentanti. Il Consorzio, come precisato dal senatore stesso, «non sarà un carrozzone a vantaggio di nessuno: l’unica figura retribuita sarà, infatti, quella del direttore tecnico. Spero – ha proseguito Mangialavori – che tutti i parlamentari calabresi la sentano loro e la sostengano con maturità politica. Non prometto nulla ma garantisco il mio impegno per questo meraviglioso fazzoletto di terra che tutto il mondo ci invidia», ha concluso.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEUn Consorzio per il rilancio della Costa degli Dei, Mangialavori presenta la sua proposta di legge